,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Calano i matrimoni ma l’evento diventa sempre più un business

(Redazione) – “Il turismo matrimoniale è una nicchia di mercato su cui investire perché offre la possibilità di sviluppare l’economia locale e di rivitalizzare il tessuto imprenditoriale nei periodi di bassa stagione”. Non ha dubbi su questo. L’assessora al turismo Cristina Usai, come non hanno dubbi la Confcommercio e Promocamera di Sassari, che hanno lanciato una piattaforma on line in cui aziende che operano nella filiera dell’organizzazione di matrimoni e comuni sardi che vogliono diventare wedding destination possono valorizzare le proprie peculiarità e mettere in luce l’unicità di prodotti, servizi e location alla platea dei futuri sposi a livello nazionale e internazionale. In questo circuito mediatico si è inserita anche Arzachena. “Con un progetto integrato e gestito a livello istituzionale come Wedding to Sardinia possiamo comunicare il territorio in tutte le sue sfaccettature in modo efficace. Un’ iniziativa che, finalmente, concretizza la sinergia tra enti e apre le porte a metodi innovativi di gestione delle politiche turistiche locali. Il nostro prossimo passo è la stesura di un regolamento da portare in consiglio comunale in cui individuare i luoghi più suggestivi e le modalità con cui celebrare i matrimoni fuori dal municipio”.

Al di là dell’evento in sé e delle relative risorse attivate in termini di ristorazione, ricettività, servizi alla persona, affermano il presidente dell’Ente Camerale del Nord Sardegna, Gavino Sini, e la presidente di Promocamera, Maria Amelia Lai, “il settore è in grado di movimentare tutto un comparto di attività correlate a quelle direttamente coinvolte dall’organizzazione dell’evento: dal food & beverage al manufatturiero/artigianato, al trasporto, all’intrattenimento. Negli ultimi anni il settore ha fatto registrare una costante crescita dovuta alla scelta di molte coppie straniere di sposarsi in Italia, e in Sardegna in modo particolare. Una crescita continua quella del turismo dei matrimoni, capace di generare un interessante ritorno economico”.

 Sebbene dunque da alcuni anni si registri una riduzione di matrimoni, sia religiosi che civili, quest’evento (considerato anche che a differenza del passato succede di una persona contragga più matrimoni), diventa sempre business del quale nel Nord Sardegna si è fortemente consapevoli, anche per l’incremento di coppie ‘internazionali’ che sempre più scelgono le location sarde per coronare il loro “sogno d’amore”.

Pubblicato da il 15 luglio 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.