,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Caprera. Argiolas: Qui si respira la storia

(di Claudio Ronchi) – “Certo, qui si respira la storia”. L’esclamazione è stata di Barbara Argiolas, assessora regionale al turismo, pronunciata sabato scorso a Caprera, in una delle stanze dove abitò Garibaldi.

“Qui si tratta di turismo culturale. La parte museale in Sardegna è determinante quando vogliamo diversificare l’offerta. È evidente che qui in Sardegna non abbiamo il Louvre, né il British, e nemmeno i grandi musei quali sono gli Uffizi o i Musei Vaticani. Abbiamo però un sistema museale diffuso e credo che, ragionando sulla nostra regione, questo museo di Caprera rappresenti una delle punte di diamante insieme all’archeologico di Cagliari, come tutta una serie di piccoli musei tematici, diffusi sul territorio, che di fatto possono veramente costituire una lettura trasversale della nostra storia, che parte al nostro archeologico per arrivare a quelli che rappresentano l’unità d’Italia”.

È evidente che oggi i musei si stanno ripensando la loro attrattività, perché possano rappresentare degli ‘attrattori’ importanti, ha affermato l’assessora. “Abbiamo una stratificazione storica millenaria. Partendo dall’archeologico che è indubbiamente la nostra immagine più nota arriviamo, attraverso tutti i percorsi, al museo della Maddalena. Questo ci dà una lettura millenaria all’interno di una stessa isola”.

Non dunque soltanto un’immagine di Sardegna che è solo paesaggistica ed ambientale ma anche storico-culturale.

Pubblicato da il 11 giugno 2018. Archiviato in Attualità,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.