,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Caprera. Fonnesu: Il Cea di Stagnali ha spazi poco sfruttati e mal gestiti

(di Claudio Ronchi) – Non brilla certamente la situazione del Centro di Educazione Ambientale di Stagnali (Caprera). Il primo importante progetto di recupero e restauro attuato dal parco, iniziato sotto la presidenza Camarda, proseguito con quella Cualbu e nel quasi decennio Bonanno, tanto che quest’ultimo ne fece la sede politica, facendo sì che le riunioni del consiglio direttivo si svolgessero proprio lì. Gli spazi del centro sono ampi e nel tempo è stato il centro di divulgazione della cultura ambientale con attività didattiche, spazi espositivi (come i due musei), divulgativi (quando c’era il Centro Delfini) e di accoglienza, essendo anche dotato di una foresteria che ospita nel corso dell’anno  gruppi che svolgono attività ambientali e culturali; vi è allestito persino – ora inattivo – un laboratorio per la distillazione degli olii essenziali.

Tuttavia questi spazi risultano essere poco sfruttati e mal gestiti a causa di cavilli burocratici farraginosi che ne impediscono l’esercizio”, ha scritto nella relazione al bilancio 2019 il presidente Fabrizio Fonnesu. Che cosa intende fare la sua amministrazione, soprattutto quando l’ente sarà dotato, si spera presto, di un direttore titolare?

Si cercherà di regolarizzare non soltanto l’utilizzo delle strutture in uso governativo, che con nuove destinazioni d’uso potranno essere diversamente valorizzate, ma addirittura qualificare meglio gli spazi e migliorare le strutture in termini di accessibilità, sicurezza e benessere”.

Pubblicato da il 8 novembre 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.