,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Fra 2 giorni, il G8 dei Poveri a La Maddalena

Alberto Bottoni, uno degli organizzatori del G8 dei Poveri

Alberto Bottoni, uno degli organizzatori del G8 dei Poveri

Si terrà sabato 20 giugno a La Maddalena il ‘G8 dei Poveri’, lotta alla povertà e dei diritti dei popoli. “Quello che doveva tenersi qui a La Maddalena era il G8 dei grandi della Terra” ha dichiarato Alberto Bottoni, Segretario Generale della Federazione Pensionati CISL Sardegna. “Si tiene invece, per rispetto agli impegni presi e per coerenza, un G8 che vuole dare voce ai più deboli, coloro i quali non hanno potere, non hanno peso politico, ma che rappresentano la stragrande maggioranza delle persone che abitano il nostro pianeta. L’appuntamento del ‘G8 dei Poveri’ assume  una dimensione internazionale grazie alla partecipazione della Chiesa e delle delegazioni degli immigrati  che, per lavoro o per scelta di vita, abitano  nel nostro Paese”. Ad organizzare il G8 dei Poveri sono i sottoscrittori della Carta di Zuri, località dove il 27 settembre del 2008 associazioni, semplici cittadini, organizzazioni di volontariato, Acli, Cisl, Uil, Coldiretti, esponenti della Pastorale Regionale del Lavoro e della Caritas della Sardegna, rappresentanti di quaranta popoli ed etnie diverse, immigrati e residenti in Sardegna, hanno firmato la ‘Carta di Zuri’ appunto,  impegnandosi perché la lotta alla povertà ed il bene comune diventino obbiettivi prioritari nell’esercizio dei diritti di cittadinanza e perché ogni persona abbia  diritto ad un lavoro ed a una vita dignitosi. Alla manifestazione che inizierà alle ore 10,15 a Cala Gavetta, Colonna Garibaldi, parteciperà il vescovo di Tempio Sebastiano Sanguinetti. 

 

 

Pubblicato da il 18 giugno 2009. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.