,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

I 250 anni della Parrocchia di S.Maria Maddalena (La Maddalena) 24

1768, si chiudeva il primo anno di “Parrocchia”

(di Claudio Ronchi) – Il 31 dicembre del 1768 si concludeva il primo anno dell’istituita parrocchia di Santa Maria Maddalena. Una parrocchia tuttavia che non solo mancava ancora di una chiesa (in costruzione al Collo Piano) ma, negli ultimi mesi dell’anno, anche del parroco.

Ricordiamo che al seguito delle truppe d’occupazione sardo-piemontesi, nell’ottobre del 1767, era sbarcato nelle nostre isole il cappellano don Michele Demontis, il quale però era rimasto da queste parti poche settimane ed era dovuta andare via per problemi di salute. Prima del Natale 1767 era giunto da Tempio il canonico Virgilio Mannu.

L’istituzione della parrocchia di Santa Maria Maddalena era venuta nel gennaio 1768 e a giugno erano iniziati i lavori della chiesa (l’attuale Santissima Trinità). Nell’autunno dello stesso tuttavia il parroco Mannu era ritornato a Tempio e non aveva più fatto ritorno alle Isole. Il vescovo mons. Carta aveva designato un nuovo parroco, don Giò Andrea Sardo, che peraltro era stato cappellano sulle regie navi sabaude, ma non risulta che costui qui sia mai arrivato ad esercitare, o quanto meno se lo fece non è ebbe a lasciare traccia.

Nei registri parrocchiali abbiamo un vuoto. L’ultimo funerale risale infatti al 2 ottobre e l’ultimo battesimo al 26 ottobre. Per trovare una nuova registrazione bisogna aspettare il 5 febbraio del 1769. Cinque mesi dunque in cui presumibilmente la sede parrocchiale di Santa Maria Maddalena con la partenza del parroco rimase senza prete. E se il Natale del 1767 fu celebrato con tanto di Messa, al cospetto della popolazione e delle truppe presenti, per mancanza di prete non si può altrettanto affermare per il Natale del 1768. Salvo che per l’occasione non fosse giunto un qualche cappellano militare imbarcato su una delle regie navi, cosa di cui peraltro non è rimasta traccia.

Nel 1768, primo anno di istituzione parrocchia, furono amministrati 6 battesimi, fu celebrato almeno un matrimonio che ci furono tre funerali (un isolano e due militari).  (24 – continua) Claudio Ronchi

Pubblicato da il 7 gennaio 2019. Archiviato in Storia. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.