,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

I cinquant’anni del Lions Club La Maddalena-Caprera

copertina-libro-lionsA fondarlo nel 1959 furono l’ex sindaco Stefano Cuneo, il consigliere provinciale Pasqualino Serra, i medici Franco Demontis e Pietro Secci, il dentista poi sindaco Josto Tramoni, l’insegnante e poi direttore didattico Giovanni Battista Fabio, il preside Antonio Gana, l’omonimo Giuseppe, il veterinario Peppino Grazzini, il commerciante Giocondo Giagnoni, il professor Emilio Mordini, il magistrato Francesco Pintus, l’imprenditore Vincenzo Ornano ed i militari comandanti di Marina Pasquale Terra, Giuseppe Fabrizio e Mario Porzio. Parliamo del Lions Club La Maddalena-Caprera, che quest’anno ha celebrato i primi cinquant’anni di attività, il cui primo direttivo era composto dal presidente Antonio Gana, dal vice presidente Francesco Pintus, dal segretario Pasqualino Serra, dal tesoriere Giocondo Giagnoni, dal cerimoniere Pasquale Terra e dal censore Emilio Mordini. La storia del benemerito Club è stata recentemente scritta nel libro del quale a lato mostriamo la copertina, la cui stesura è stata coordinata dal socio-giornalista Pinuccio Farina, che con documenti e foto ha raccontato il mezzo secolo di vita, attraverso gli uomini che ne hanno e ne fanno parte ed attraverso le diverse attività e service realizzati. La festa si è svolta il 31 maggio scorso all’Hotel Miralonga, alla presenza del governatore Emilio Pirone, del sindaco di La Maddalena Angelo Comiti, del comandante del Presidio Militare Gianluca Buccilli, del presidente uscente Emilio Acciaro, del prossimo presidente Bachisio Ledda e di altre 150 persone tra soci ed invitati. Nel corso della cerimonia è stata consegnata una targa a Pasqualino Serra e Francesco Pintus in qualità di soci fondatori viventi ancora lions ed  il Melvin Jones Yellow agli undici soci più anziani e cioè a Memme Scotto, alla memoria (lunghissimo l’applauso dei presenti), ancora a Pasqualino Serra, ad Emilio Acciaro, Vincenzo Scotto, Romeo Milani, Bartolomeo Bertorino, Michele Serra, Stefano Mura, Vincenzo Lena, Bruno Addis, Paolo De Paolini. Nel corso della cerimonia è stato messo in rilievo il contributo al service nazionale per l’Abruzzo colpito dal terremoto, attraverso il quale si intende realizzare una struttura sanitaria. È stato poi ricordato che al Club di La Maddalena era stato assegnato il Leone d’Oro, massimo riconoscimento a livello distrettuale, per l’attività svolta nel 2006-2007. Ultima novità emersa dall’incontro celebrativo è che tra breve verranno iscritte anche le donne. Claudio Ronchi

 

Pubblicato da il 6 luglio 2009. Archiviato in Cultura. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.