,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena 10 anni fa. Quando Comiti e Viviani portarono le navi da crociera

(di Claudio Ronchi) – Fu il 1° aprile del 2009, di mercoledì, che è giunse nella rada tra La Maddalena e Palau la prima nave da crociera. Piccola, non certamente paragonabile a quella giunta il giorno dopo ad Olbia, con circa 2000 passeggeri a bordo, ma pur sempre giunta, e per prima il primo di aprile, cosa che fu ritenuta di buon auspicio (sic), sia per il G8 che, si riteneva, si sarebbe celebrato di lì a qualche mese (sic), con le successive e positive ricadute che avrebbe creato (sic, sic), sia come buon preludio per far sì che la stagione turistica si allungasse, da aprile appunto, fino ad ottobre, in quel 2009 e negli anni successici (sic, sic, sic). Per tornare alla ‘nostra, era una nave sì di ridotte proporzioni ma extra lusso. Si pensi che per 175 croceristi (tutti francesi) c’erano 99 uomini d’equipaggio, quasi 2 per passeggero, quasi il top dei servizi esclusivi. La nave era l’Adriana III, 90 metri di lunghezza battente bandiera della Repubblica di Vanuatu, un arcipelago del Pacifico (settore Oceania), ex colonia francese. Gran parte dei croceristi visitarono Palau e La Maddalena e fecero shopping. A La Maddalena tra l’altro visitarono il Museo di Caprera e il Museo Diocesano. In programma c’erano quell’anno previste altre 5 navi: il 22 aprile l’Arcadia, grosso natante delle Bermude, con croceristi inglesi; il 17 maggio l’Hebridean Spirit, il 10 giugno l’Oriana, il 4 settembre di nuovo l’Oriana, il 27 settembre di nuovo l’Arcadia. In tutto dunque 6 navi da crociera, pochine rispetto alle 124 previste per quella stessa stagione nel porto di Olbia. Ma l’importante era cominciare … (sic, sic, sic, sic).

Pubblicato da il 15 aprile 2019. Archiviato in Brevi,Storia. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.