,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Approvata la società in house per gestire in proprio la nettezza urbana

Spazzatura in via Garibaldi

La decisione è stata assunta dal Consiglio Comunale: a partire dal prossimo 3 agosto il servizio di nettezza urbana sarà gestito dal Comune attraverso la propria società in house “Maddalena Ambiente Srl”. Tale società è a capitale interamente pubblico e interamente posseduto dal Comune di La Maddalena in qualità di socio unico. Il Comune, titolare del capitale sociale, esercita sulla società un controllo analogo a quello esercitato sui propri servizi. Il capitale sociale è fissato in € 10.000 e la sua durata è illimitata. Organi della società sono l’assemblea dei soci, l’organo di amministrazione, il revisore unico

La società comunale potrà gestire:

1 – raccolta, sfasamento, trasporti in conto proprio conto terzi e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e speciali di tutte le categorie e i delle fasi;

2 – attività diverse di igiene urbana e ambientale come: e spurgo pozzi neri, raccolta differenziata e di rifiuti ingombranti, rateizzazione, demuscazione, disinfestazione, manutenzione verde pubblico e altri servizi inerenti alla manutenzione al decoro urbano; manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade comunali, segnaletica stradale orizzontale e verticale, dei rii, dei corsi d’acqua e in generale la messa in sicurezza del patrimonio comunale anche attraverso interventi di movimentazione terra;

3 – commercializzazione di materiali e prodotti provenienti dal trattamento di rifiuti;

4 – altri servizi affidati dal Comune e regolati con apposito contratto di servizio;

5 –  captazione , sollevamento, trasporto, trattamento e distribuzione dell’acqua per usi potabili e non;

6 – raccolta, collettamento, trattamento e smaltimento delle acque reflue (di rifiuto) urbani industriali e il loro eventuale utilizzo.

Pubblicato da il 6 luglio 2018. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.