,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Bilancio positivo della Valigia dell’Attore conclusasi ieri

nanniangeli©LVDA___48

(da comunicato) – Ma mai come quest’anno, La Valigia dell’Attore, conclusasi ieri, è stata un evento dedicato alla memoria, non solo di Gian Maria Volonté, ma anche di tutto quello che ha trasmesso, culturalmente e storicamente, alle generazioni future. Le menzioni speciali assegnate quest’anno ad Alessandro Gazale e Francesca Niedda, protagonisti di “Ovunque proteggimi”, di Bonfiacio Angius, rappresentano il presente di questa eredità.
È stato Lorenzo Fantastichini a ricevere, da Le isole del cinema, il Premio Volonté, assegnato postumo al padre Ennio. Il premio è stato consegnato da Gianfranco Cabiddu, regista de “La stoffa dei sogni”, di cui era protagonista Ennio. Da quel set, Cabiddu ha tratto dieci toccanti minuti di ricordo, “Ennio, attore tra cinema e teatro”.
Un festival che si è chiuso con i ricordi di Renato Carpentieri su Gian Maria dal set di “Porte Aperte”, stimolato dalle domande di Fabio Ferzetti, Boris Sollazzo e Fabrizio Deriu, moderatori degli incontri del festival. Vincitore del David di Donatello come migliore attore protagonista per “La tenerezza” Carpentieri, una vita dedicata al teatro, è stato scoperto tardi dal cinema, ma ha recuperato in fretta.
La sedicesima Valigia dell’attore ha raccontato anche tanto del nuovo cinema sardo, una realtà importante, da Angius a Paolo Zucca che con “L’uomo che comprò la Luna” si è reso protagonista del più clamoroso caso cinematografico dell’anno. Ma anche Enrico Pau, con il suo bellissimo corto Gabriel, presentato in anteprima internazionale a La Maddalena. E Francesco Piras, che ha aperto il festival con “Il nostro concerto”, cortometraggio poetico e musicale. Un cinema fatto anche di interpreti, come quelli di Angius, come Jacopo Cullin per Zucca.

Pubblicato da il 29 luglio 2019. Archiviato in Cultura,News,Spettacolo. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.