,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Comiti strizza la maggioranza che gli firma sul Parco un documento di fiducia

La Maddalena. Comiti strizza la maggioranza che gli firma sul Parco un documento di fiducia.

Comunicato stampa del Gruppo Presenti per il Futuro Angelo Comiti Sindaco. Dopo avere chiesto ed ottenuto una convocazione del Consiglio Comunale con all’ordine del giorno Parco Nazionale, i gruppi di opposizione abbandonano l’aula, chiedendo la verifica del numero legale. Il ritardo, peraltro giustificato, di alcuni consiglieri comunali, impegnati fino a notte fonda nelle proprie attività commerciali, ha impedito la valida riunione del consiglio. Stupisce la posizione del Capogruppo Tollis che, dopo avere chiesto la convocazione del Consiglio Comunale sull’isola di Budelli, alla “Spiaggia Rosa”, con il favore del consigliere Pedroni, delegato dal capogruppo Montella, e del capogruppo Zanchetta, ha immediatamente abbandonato l’aula. Con una pronta e repentina retromarcia il consigliere Pedroni definiva poi “una pagliacciata” la riunione sull’isola di Budelli, al fine di non mettere a repentaglio il lavoro fino a quel momento svolto dal proprio insaziabile capogruppo Montella per ottenere la vicepresidenza del Parco. Nella consapevolezza che i documenti non lascino dubbi sull’andamento vero e reale delle cose, al fine di sgomberare ogni possibile dubbio sulla determinazione e compattezza della maggioranza Comiti, si allega l’ordine del giorno (sottoscritto da tutti i Consiglieri di maggioranza) che avrebbe dovuto costituire la base di discussione, visto che i gruppi di minoranza non avevano neppure provveduto ad abbozzare un minimo documento”. L’ordine del giorno, sottoscritto da Gianluca Cataldi, Andrea Bargone, Fabio Canu, Patrizia Carrera, Sergio Di Fraia, Massimiliano Marras, Mauro Bittu, Nicola Gallinaro, Michele Secci, Luca Nieddu, Maria Pia Zonca, Pier Franco Tirotto, Gian Vincenzo Belli  nella parte finale è il seguente:

“Ravvisata la necessità: di evitare le obiettive contrapposizioni, legate alle sovrapposizioni di competenza nelle attività di pianificazione e programmazione in ambito territoriale e socio-economico, al fine di snellire le attività degli organismi deliberanti anche in ottemperanza alle leggi finanziarie che impongono una contrazione della spesa pubblica, mediante la soppressione di apparati inutili e dispendiosi; Rivendica la propria sovranità nel governo del territorio dell’Arcipelago di La Maddalena. Delibera di conferire mandato al Sindaco affinché: sia garantita la sovranità del complesso della Autonomie Locali nelle attività di pianificazione e programmazione in ambito territoriale e socio-economico attraverso la rivendicazione della identità soggettiva tra la carica di presidente del Parco e quella der sindaco der comune oi La Maddarena; la Comunità del Parco venga proposta come organismo di indirizzo politico; sia aperto con urgenza un tavolo di confronto fra le istituzioni coinvolte, specificamente: Ministero dell’Ambiente, Presidente della Regione Autonoma della Sardegna, Presidente della Provincia Olbia – Tempio, Sindaco del Comune di La Maddalena, per discutere le modifiche normative alla Legge istitutiva del Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena, al fine di comporree la vertenza nell’ambito del nuovo Titolo V della costituzione”.

(Martedì 9 agosto 2011)

Pubblicato da il 9 Agosto 2011. Archiviato in Brevi 1. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.