,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Consulta dei disoccupati. Sarà costituita dal PDCI con LA DESTRA

Marco Poggi, segretario maddalenino PDCI

Marco Poggi, segretario maddalenino PDCI

L’abbinamento politico è singolare, il problema ultraserio e sentito a La Maddalena. Si tratta di due partiti ideologicamente antitetici, i Comunisti Italiani e la Destra di Storace, accumunati tuttavia, nel concreto, dalla preoccupazione per un problema che assilla molti maddalenini. “A La Maddalena questo drammatico problema esiste e purtroppo con percentuali altissime e in costante aumento”, scrivono congiuntamente i due segretari Marco Poggi e Antonio Garau. “Per questo motivo abbiamo deciso di costituire una ‘Consulta dei disoccupati e precari’, aperta a tutti coloro che hanno il diritto sancito dalla costituzione italiana ad avere un lavoro a tempo indeterminato per poter vivere una vita ‘normale’, senza privazioni e per avere lo stesso diritto uguale per tutti, di avere una pensione nel futuro”. I due partiti si domandano: “Dopo lo scippo del G8 e le mancate promesse del Governo e della Regione sarda a favore della riconversione economica, cosa rimarrà a La Maddalena e quanti maddalenini saranno assunti nelle strutture costruite per i mancati summit internazionali? Temiamo ben poco, visto che a tutt’oggi non sono neanche iniziati corsi e stage

Antonio Garau, segretario maddalenino La Destra

Antonio Garau, segretario maddalenino La Destra

di preparazione professionali per i maddalenini disoccupati e i giovani neo-diplomati”.

  Poggi e Garau così proseguono: “L’attenzione delle forze politiche-sindacali sono state rivolte in questi anni esclusivamente ai dipendenti della ex base Usa e dell’ex arsenale militare, mai invece nei confronti della categoria più debole come quella dei disoccupati: non hanno leggi dello Stato per essere ricollocati e neanche mobilità, i ‘senza lavoro’ non sono mai tutelati e difesi da nessuno e neanche ricordati in nessuna occasione. A La Maddalena questo drammatico problema esiste e purtroppo con percentuali altissime e in costante aumento, spesso costretti a lavori ‘in nero’ e sottopagati, ma senza avere scelta perché purtroppo non hanno nessuno che prenda in considerazione tali situazioni”. La nascita della Consulta pertanto “deve rappresentare uno strumento valido a disposizione di tutti coloro che si sentono abbandonati e senza speranze per il futuro, un organo in grado di difendere e tutelare i diritti calpestati e affossati dei disoccupati e dei precari”. Claudio Ronchi

 

 

 

Pubblicato da il 10 dicembre 2009. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.