,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. E Garibaldi arrivò (170 anni fa), e l’Isola venne conosciuta nel mondo;un concorso per i gli studenti

(di Claudio Ronchi) – Se non fosse stato per la presenza di una cinquantina di ragazzi dell’Istituto di Istruzione Superiore “Giuseppe Garibaldi” appunto, accompagnati da alcuni insegnanti e dalla preside Morgi, come altre volte accaduto il salone consiliare sarebbe stato sostanzialmente vuoto, soprattutto delle non poche persone che a La Maddalena si occupano di cultura e di storia, alcune con approfondimenti, ricerche e fatiche proprie, altre con disinvolti copia e incolla da tastiera. Eppure l’argomento era interessante, perché rievocava l’arrivo di Garibaldi a La Maddalena, avvenuto proprio in questi giorni di 170 anni fa (1849); arrivo che negli anni successivi fece sì che questo che allora era un villaggio di mare e di marinai, cominciasse ad essere conosciuto in Italia e nel mondo.

Il saluto dell’amministrazione comunale l’ha dato l’assessore Claudio Tollis, il quale ha sottolineato “con rammarico” come proprio Garibaldi “la comunità lo conosca poco”. I lavori sono stati moderati da Antonio Frau che per primo ha dato la parola al professor Tamassia, presidente dell’Istituto internazionale di studi Giuseppe Garibaldi. Al suo intervento è eseguito quello dell’insegnante in pensione Bruno Rabuini. A lui è seguito Salvatore Sanna che ha raccontato le vicende ultime di Garibaldi e il suo viaggio che lo avrebbe portato a La Maddalena. Ha preso poi la parola Giovanna Sotgiu che ha fotografato l’allora situazione dell’Isola, poco più che un villaggio che partiva da Cala Gavetta e di poco superava l’attuale piazza Garibaldi. Era accompagnato dal Maggior Leggero e fu più volte ospite a Barabò presso la famiglia Susini. Si è parlato anche su dove in quelle poche settimane di permanenza Garibaldi dormì. Pare in quella antica casa di Cala Gavetta, al centro della foto in bianco e nero. Antonello Tedde ha raccontato poi del salvataggio che Garibaldi fece in quei giorni un giovane isolano finito mare.

Gli studenti liceali hanno seguito con compostezza e con una certa attenzione il convegno e per loro l’Istituto Internazionale di Studi Giuseppe Garibaldi ha bandito un concorso sul tema “Garibaldi a La Maddalena”, che potranno sviluppare attraverso un racconto, un video, un fumetto, un musical, un saggio e comunque qualsiasi forma espressiva più congeniale per loro.

Pubblicato da il 1 dicembre 2019. Archiviato in Attualità,Cultura,News,Storia. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.