,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Ex alloggi militari: Ora il padrone di casa è il Comune

(di Claudio Ronchi) – Sono 150 gli alloggi che il 28 dicembre 2017 la Regione Sardegna ha ceduto al Comune di La Maddalena. Son ubicati a Moneta, all’ ex Artiglieria, a Guardia Vecchia e all’ex Ospedale Vecchio. Ora il “padrone di casa” di oltre 500 persone che abitano, anche da lungo tempo, questi immobili, è il Comune. A lui hanno già iniziato al pagare il canone di locazione ed a lui, come da codice civile, spettano gli interventi di manutenzione straordinaria. Gli inquilini, ed è l’aspirazione di molti di loro, potranno anche acquistarli, gli immobili, secondo le tariffe sociali, non appena l’apparato burocratico comunale avrà predisposto gli atti e la documentazione necessaria. Dovranno averne titolo ed essere in regola con i canoni di locazione. Non tutti, probabilmente, saranno in condizioni di acquistare, considerato anche che molti sono in età avanzata e quindi potrebbero avere qualche difficoltà a contrarre un mutuo. Rimarranno inquilini, con la differenza però che il padrone di casa non è più né a Roma né a Cagliari ma in Piazza Garibaldi.

“È la fine di un lungo percorso virtuoso – ha dichiarato l’assessore regionale Cristiano Erriu – che ha visto la Regione e il Comune di La Maddalena collaborare in maniera fattiva per giungere all’obiettivo finale, cioè assegnare definitivamente questi alloggi di provenienza militare che ora passano alle famiglie di cittadini maddalenini. Un nuovo risultato per la città, in una fase di riqualificazione e di generale rilancio. Con la Convenzione del 2004 la Regione si era impegnata a realizzare 27 alloggi e 5 mini alloggi da destinare al Ministero della Difesa, che li cederà all’Amministrazione comunale quando verranno meno le finalità istituzionali”.

“La Regione trasferisce al Comune le case di Moneta. Un altro importante atto a favore della comunità che dimostra la particolare attenzione riservata a La Maddalena da chi oggi governa la Regione Sardegna”, ha commentato il consigliere reginale maddalenino Pierfranco Zanchetta. “Imminente anche il trasferimento della Caserma Faravelli. Un costante interesse che ci vede impegnati quotidianamente per dare una nuova prospettiva di sviluppo e di lavoro. Martedì prossimo, infatti, si terrà a Cagliari una riunione (a cui parteciperà’ anche il comune) per definire gli aspetti urbanistici del sito del Club Méd e di punta rossa. All’ordine del giorno anche l’ex ospedale militare”.
Obiettivo primario della regione la valorizzazione di questi beni e l’avvio produttivo di tutto il patrimonio regionale presente nell’ arcipelago”.

Per il sindaco Luca Montella, “aver risolto un annoso problema per 155 famiglie isolane significa trovare la soddisfazione di una intera legislatura. Il mio pensiero è rivolto a loro. Una pagina importante della politica svoltata con un lavoro faticoso, silenzioso ma incessante. Con l’assessore Erriu, vista l’importanza della materia, abbiamo condiviso fin da subito di impegnarci a fondo per trovare la soluzione, riuscendoci anche grazie al grande merito che dobbiamo attribuire alle nostre strutture tecniche ed amministrative che, colto il grande senso sociale, non si sono certo risparmiate”. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 12 maggio 2018. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.