,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Francesco Vittiello: io, candido a sindaco

(di Claudio Ronchi) – Impegnato su più fronti ma particolarmente su quello dell’ospedale, per il quale sollecita i propri referenti regionali di Cagliari perché mantengano fede, e in tempi ragionevoli, alle promesse fatte in campagna elettorale, il leader maddalenino della Lega-Salvini, Francesco Vittiello, ha già da tempo ufficializzato la propria candidatura alla carica di sindaco, e tale decisione la conferma quotidianamente attraverso una costante presenza sul Web.

E sul web, oltre a critiche particolarmente severe verso l’amministrazione Montella, pubblica anche stralci del proprio programma elettorale.

È noto già anche il nome di uno dei candidati, l’architetto Maurizio Giudice, che in caso di elezione andrebbe a ricoprire l’assessorato alla programmazione e urbanistica.

Ma la Lega scenderà in campo da sola o sta cercando alleanze?

Francesco Vittiello risponde che sono da tempo in corso incontri con diversi gruppi e personaggi politici anche se pare che con alcuni componenti del centrodestra i rapporti non siano particolarmente idilliaci, non migliorati di certo dalla recentissima dichiarazione di Claudio Tollis (Forza Italia) di volersi candidare a sindaco.

Ciò che viene messo in rilievo, nel corso delle trattative, oltre all’aspetto programmatico è quello, appunto, del nome del sindaco. E alla domanda se esista l’eventualità di un passo indietro, da parte sua, per raggiungere un accordo di coalizione, Francesco Vittiello risponde: Sì, se viene candidato uno migliore di me!

Alleanze o meno, è comunque assai probabile che sia lui che altri esponenti della Lega siederanno nei banchi del prossimo consiglio comunale, o dalla parte di chi amministra o dalla parte di chi sarà opposizione. Che nell’ultimo caso non si preannuncia particolarmente tenera.

Pubblicato da il 9 Dicembre 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.