Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Halloween al Bulldog

  La Maddalena. Halloween al Bulldog.

La permanenza degli americani a La Maddalena, per oltre un trentennio, ha sicuramente lasciato un segno nell’aspetto culturale del paese. Qui infatti già la comunità americana festeggiava Halloween, coinvolgendo anche grandi e bambini locali, quando nel resto della Penisola non se conosceva pressoché l’esistenza.

Anche quest’anno, all’isola, , è tutto pronto per la festa in maschera ispirate al tema di Halloween. Quest’anno l’organizzazione della festa è della C’est La Vie Agency che, in collaborazione con il Bulldog & Associazione Amici del Carnevale Maddalenino, ha organizzato “un percorso della paura” che dall’ingresso del locale condurrà direttamente alla sala da ballo dove si alterneranno dj fino alla prima luci dell’alba.

Nella “Notte delle Streghe”, una folla di giovani mascherati da mostri, scheletri e vampiri danzeranno al ritmo della musica del Dj set di Br1 Fedesse, Dody e Luca Alba. Ci sarà una festa in maschera anche per i i bimbi presso il Bulldog Disco, che avrà inizio alle ore 18,30, e con una piccola offerta – il cui ricavato andrà all’Associazione Amici del Carnevale – si potrà fare un percorso guidato dentro la Casa della Paura.

La nostra – afferma Luca Alba, uno degli organizzatori – è una vera e propria sfida, vogliamo contribuire affinché La Maddalena possa diventare una delle migliori mete del divertimento giovanile della Sardegna. Cogliamo l’occasione di una festa che ormai è diventata virale in tutta Italia ma che a La Maddalena è sentita particolarmente. Un particolare evento in maschera coniugato ad uno stile musicale giovanile è sicuramente la miscela giusta per una serata da brivido. Penso – conclude Luca Alba – che la nostra isola abbia bisogno anche di questo tipo di feste, utili non solo per collaborare alla riconversione turistica ma anche per muovere l’economia fuori dai periodi estivi in cui organizzare feste ed eventi è abbastanza scontato”.

Pubblicato da il 31 ottobre 2017. Archiviato in Cultura. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.