,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Hanno giurato 132 nocchieri di porto

(di Claudio Ronchi) – Sotto una pioggia battente ieri mattina, venerdì, nel piazzale Avegno della Scuola Sottufficiali, hanno giurato fedeltà alla Patria e alle istituzioni 132 nocchieri di porto dei corsi di Volontari in ferma prefissata annuale.

Assente, per altri impegni l’ammiraglio Alberto Bianchi, comandante di tutte le scuole della Marina Militare (la sua presenza era stata invece preannunciata e dal suo discorso – come era stato nel maggio scorso – ci si attendevano magari altre informazioni sul futuro della base militare maddalenina in termini di incrementi di corsi e di uomini), la cerimonia ha visto come più alto in grado il contrammiraglio Enrico Pacioni, comandante di MariCagliari, che ha tenuto un breve discorso dopo quello del comandante delle scuole e del presidio militare di La Maddalena, Domenico Usai.

Non è mancata all’appuntamento l’Amministrazione Comunale col gonfalone della città oltre ad altre autorità miliari e civili. Erano numerosi i familiari degli allievi, giunti a La Maddalena fin dai giorni precedenti per il giuramento dei loro cari. Peccato per le condizioni meteo sfavorevoli che hanno creato non pochi disagi. Oggi sabato tuttavia, bella giornata di sole e senza vento, ai militari che ieri hanno prestato giuramento è stata concessa sin dalla prima mattinata la libera uscita ed hanno potuto riabbracciare genitori, fidanzate, fratelli e sorelle. Si sono visti passeggiare e fare shopping per le vie del centro e pranzare.

La cerimonia di ieri è stata accompagnata dalle note della fanfara dell’Accademia Navale di Livorno che la sera precedente aveva dato vita ad un concerto nella piazza Garibaldi, di fronte al municipio.

L’ultimo giuramento era stato a maggio scorso, in una bella giornata primaverile nella Piazza Comando e non all’interno di Mariscuola come ieri. Una scelta, quella della grande piazza pubblica nel centro del paese, favorita dalle richieste del sindaco Luca Montella per rimarcare l’antico legame tra la popolazione e le istituzioni civili e gli uomini e le istituzioni militari, che aveva visto la presenza di molti cittadini e di molti turisti presenti in quei giorni. Scelta sicuramente da ripetere, anche perché non è detto … che debba sempre piovere.

Pubblicato da il 6 ottobre 2018. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.