,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. I ginecologi del Paolo Merlo sanno far nascere i bimbi, anche in estremo!

(di Claudio Ronchi) – Dal punto vista giornalistico la notizia è che Carlotta è nata in elicottero; da quello politico-sanitario la notizia è che i ginecologi del Paolo Merlo sanno far nascere i bambini anche in condizioni estreme, sebbene seguano meno di 500 parti l’anno e da un paio d’anni a questa parte non ne possano più far nascere nell’ospedale dove lavorano. Non è facile sicuramente far nascere un bimbo in elicottero, con tutte le tensioni e le vibrazioni del caso, e senza poter comunicare con la madre (medico e partoriente erano con le cuffie antirumore) se non a gesti. Evviva Carlotta, evviva Piera la madre, evviva chi l’ha fatta nascere.

La maggioranza dei sardi, diversi mesi fa ormai, proprio per la sanità hanno voluto cambiare pagina e uomini; però chi è subentrato stenta ancora a mantenere le promesse assunte. Sarà tuttavia più facile approvare le nuove norme piuttosto che applicarle, se non si avrà il coraggio di ristabilire con decisione e severità: ruoli, funzioni e compiti. I medici devono ritornare a fare solo i medici; i burocrati a fare gli organizzatori e a concretizzare le decisioni assunte dalla politica; i politici a fare le scelte a favore delle popolazioni. Tenendo conto che la sanità, essendo un servizio primario per i cittadini, soprattutto per quelli più deboli, meno abbienti e che vivono in zone disagiate, non può essere che un costo, senza sprechi ovviamente, ma un costo.

Pubblicato da il 10 novembre 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.