,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena: I ringraziamenti al Comitato dei 250 anni

(di Claudio Ronchi) – Si rischiava, lo scorso anno, di interrompere una tradizione, quella cioè che le feste patronali fossero organizzate da un comitato composto da coloro che quell’anno avessero compiuto cinquant’anni. Oltretutto il 2018 era l’anno in cui si sarebbero dovuti festeggiare i 250 anni, il quarto di millennio di fondazione della parrocchia di Santa Maria Maddalena.

Si sono fatti avanti un gruppo di volenterosi, che avevano preso parte a comitati precedenti e hanno costituito, loro, il comitato, che si è chiamato appunto dei 250 anni, con presidente Antonello Porcu e vicepresidente Gianni Deriu.

Ieri sera, in Santa Maria Maddalena c’è stata il passaggio di consegne dal comitato uscente e quello nuovo di quest’anno formato dai cinquantenni del 1969. Passaggio di consegne suggellato dalla consegna del drappo raffigurante la Santa patrona, dalla stretta di mano tra il presidente uscente Antonello Porcu e subentrante Luigi Macciocu, al cospetto del parroco dell’arcipelago don Andrea Domanski, del suo vice don Davide Mela e del parroco emerito don Domenico Degortes.

“I comitati sono un bellissimo esempio di generosità, di volontariato, in una società in cui troppi si domandano: che cosa ne viene” ha detto proprio il parroco emerito. “I comitati si dedicano gratuitamente, un bell’esempio per tutta la comunità sia religiosa e civile. Un grazie particolare a questo comitato del 250º perché sono stati straordinari. Primo perché hanno lavorato molto bene secondo perché hanno assicurato la continuità dei comitati, si rischiava infatti di rimanere senza. Molti di loro che avevano partecipato ad altri comitati, si sono sobbarcati un anno in più di impegno Sono stati molto bravi, generosi, altruisti e solidali. E sono venuti anche numerosi alle celebrazioni religiose perché sapevano che si trattava di un comitato innanzitutto religioso sebbene questo organizzi tante altre cose”.

Pubblicato da il 11 febbraio 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.