,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Il vescovo: la nostra è una società forse destinata a sparire

(Claudio Ronchi) – “La nostra è una società che in qualche maniera ha perso la bussola. Succede che la società moderna, soprattutto la società occidentale, che è la società più in crisi (quella dei paesi poveri è una società in crisi per ragioni economiche), la società occidentale dicevo, è in crisi di valori. Ed essendo in crisi di valori è una società in disfacimento”.

Il vescovo Sebastiano Sanguinetti, a La Maddalena per il Precetto Pasquale della Marina Militare, ha proseguito dicendo che “non meraviglia che questa società, forse, è destinata a sparire, e sarà soppiantata da altre culture, da altre razze, da altri popoli. Non che questo sia un male … Però se una società non è radicata è destinata a morire”.

Non voglio fare il catastrofista o l’annunciatore di sventure, ha proseguito il vescovo, “però io credo che un grosso, un giusto bagno di verità, di onestà intellettuale e di sana riflessione, io credo che faccia bene a tutti noi, in occasione della Pasqua, all’umanità tutta, a noi cristiani, alla Chiesa; è una sana occasione per una riflessione seria”.

Le parole sono state pronunciate durante la messa officiata presso l’aula magna Primo Longobardo, il 2 marzo. Il giorno prima il vescovo era Olbia dove ha celebrato messa per le forze armate del territorio. Hanno concelebrato con lui a La Maddalena don Gian Mario Piga, cappellano militare regionale della Guardia di Finanza, e il vicario urbano di La Maddalena don Domenico Degortes. A fianco al comandante del presidio militare Domenico Usai, era presente, in rappresentanza della cittadinanza maddalenina, il presidente del consiglio comunale Roberto Ugazzi

Pubblicato da il 2 marzo 2018. Archiviato in Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.