Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Interrogazione di Zanchetta sul Punto Nascita

Nuova interrogazione del consigliere regionale Pierfranco Zanchetta che, facendo riferimento al “recente caso di una donna che, dopo il parto avvenuto d’urgenza, a causa del guasto dell’unica incubatrice del punto nascita, è stata caricata in ambulanza insieme al neonato e costretta ad un’attesa di un’ora e mezza prima della partenza del traghetto, che nella fascia oraria notturna osserva un intervallo più lungo che va  dalle 22.30 alle 24.00”, e “considerato che il comprensibile disagio del trasferimento della donna e del neonato prematuro subito dopo il parto, è stato ulteriormente aggravato in quanto si è dovuto attendere l’arrivo da Olbia di un’ambulanza con l’incubatrice necessaria per mantenere in vita il nascituro”, ha chiesto all’assessore Luigi Arru:

  • “se non ritenga che il quarto caso, verificatosi nell’arco di otto mesi, di inadeguata assistenza sanitaria di cui è stata vittima la neo mamma di La Maddalena col suo bambino, confermi che per le partorienti maddalenine il trasferimento all’Ospedale di Olbia comporti l’aggravio dei disagi, sia causa di malessere e dolore fisico oltre che psichico, e determini una esposizione a rischi per la salute propria e quella del nascituro notevolmente superiore ai rischi conseguenti al parto effettuato nell’ospedale isolano, in presenza delle garanzie previste dalla rete di emergenza urgenza”;
  • “Se, a seguito di quanto esposto, non ritenga altresì ineludibile procedere alla riattivazione e riqualificazione del punto nascita del “Paolo Merlo”, con livelli di sicurezza pienamente garantiti dall’attivazione del sistema di elisoccorso H24, dello STAM (sistema di trasporto materno assistito), dello STEN (sistema di trasporto in emergenza del neonato), dell’effettivo avviamento del  servizio di équipe mediche itineranti e del piano specifico di emergenza per le urgenze ostetriche previsti nel provvedimento di riordino della rete ospedaliera regionale”.
Pubblicato da il 15 dicembre 2017. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.