,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. La tenerezza della maternità in una mostra per tenere “caldo” il problema ospedale

(di Claudio Ronchi) – Si è chiusa ieri la mostra che le mamme ex pancioni avevano allestito all’Istituto San Vincenzo inaugurandola l’8 dicembre. Un viaggio a colori… era il titolo di quest’ iniziativa, forte di 15 tra disegni e pitture realizzate da 12 persone quasi tutte locali che hanno riprodotto alcune ecografie di bimbi nati, loro malgrado, fuori dall’Isola, per la chiusura del reparto di maternità dell’ospedale Paolo Merlo.

L’iniziativa è scaturita da un’idea dell’artista irlandese Laura Steerman, quella cioè di trasformare delle ecografie in rappresentazioni pittoriche, in grado di suscitare quelle emozioni che di una mamma in attesa. Se l’intento delle organizzatrici, oltre a quello di tenere sempre vivo il problema del Punto Nascita, è stato quello di far emergere i sentimenti migliori, primo fra tutti quello della tenerezza quantomeno nei visitatori più sensibili, al miracolo della maternità, ebbene ci sono riuscite.

Domenica scorsa comunque, alcune delle mamme organizzatrici la mostra, hanno incontrato l’assessore regionale Quirico Sanna, approfittando della presenza a La Maddalena, ricordandogli le problematiche in questione.  Durante la mostra è stata scelta un’opera che sarà inviata a Palazzo Madama al senatore Matteo Salvini per invitarlo a ricordare ai leghisti della Regione Sardegna di mantenere le promesse fatte sul Paolo Merlo.

Pubblicato da il 10 Dicembre 2019. Archiviato in Attualità,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.