,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Oggi i gemellati di Carloforte

(di Claudio Ronchi) – Ieri sono giunti arrivano a La Maddalena i parrocchiani “gemellati” di Carloforte ed hanno pernottato in un albergo cittadino. Oggi, sabato 30 marzo alle ore 18.00 sarà concelebrata, in Santa Maria Maddalena, una Messa solenne. Nello scorso autunno, per la festa della Madonna dello Schiavo, un pellegrinaggio cittadino, guidato dal parroco don Andrea Domanski, partecipò a quei festeggiamenti patronali. Dopo quello comunale tra La Maddalena e Ajaccio, le parrocchie di Santa Maria Maddalena e di Moneta, proprio esattamente due anni fa, il 30 marzo del 2017, firmarono il gemellaggio con la parrocchia di San Carlo Borromeo di Carloforte.

Il “patto” fu sottoscritto tra l’allora parroco don Domenico Degorte, da don Andrea Domanski e da don Gianni Cannas. Quel giorno era presente a La Maddalena una delegazione carlofortina di circa 52 persone. La proposta di gemellaggio giunse da San Pietro-Carloforte qualche tempo prima, dopo un pellegrinaggio congiunto in quell’isola delle parrocchie di Santa Maria Maddalena e di Badesi, organizzata dal maddalenino don Roberto Aversano (parroco di Badesi).

“Organizzando il pellegrinaggio a Tempio per partecipare ad una Messa di suffragio di monsignor Mario Ghiga, che per 25 anni fu parroco della Madonna dello Schiavo a Carloforte”, spiegò il suo successore, don Gianni Cannas, “ho pensato: nella Diocesi di Tempio esiste un’isola come la nostra, La Maddalena, perché non creare un piccolo gemellaggio con la comunità maddalenina? Prima di telefonare a don Domenico ne ho parlato col vostro vescovo, monsignor Sanguinetti, che era da noi nell’autunno scorso per la festa della Madonna dello Schiavo. E lui è rimasto molto contento di questa iniziativa”. Proposta che poi, prontamente e con entusiasmo, fu accolta dai parroci cittadini don Domenico e don Andrea.

Pubblicato da il 30 marzo 2019. Archiviato in Brevi,Cultura. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.