,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Paolo Sorba ha pubblicato un libro sulla raccolta dell’acqua, da parte del Genio Marina, nella piazzaforte di La Maddalena

(di Claudio Ronchi) – L’editore maddalenino Paolo Sorba ha recentemente pubblicato gli atti del convegno “Sulle vie dell’acqua. Le riserve idriche del sistema difensivo costiero”, svoltosi a La Maddalena l’8 maggio 2012. Convegno che fu organizzato, per il Genio Militare Giurisdizione Nord Sardegna, da Assunta Maria Pastò, che ha curato anche la pubblicazione del libro. Trattandosi di una importante piazzaforte militare, ha affermato l’editore Paolo Sorba nel corso della recente presentazione dell’opera, avvenuta lo scorso 18 dicembre nel salone consiliare, nell’arcipelago di La Maddalena “è sempre stato presente il problema dell’approvvigionamento idrico, che potesse consentire lo svolgersi dell’attività militare, in tutti i suoi aspetti. Si è così dipanata, nel tempo, l’opera instancabile del Genio Marina che ha realizzato, spesso con enormi difficoltà, le dighe, le cisterne, i pozzi e le fontane, che consentirono e ancor oggi consentono, integrandosi con le opere realizzate dall’amministrazione civile e spesso collaborando insieme ad essa, la permanenza e lo sviluppo delle due comunità, civile e militare, in questo incantevole angolo di mondo”. Nel libro, oltre agli autorevoli interventi che fecero di quel convegno un evento storico-culturale particolarmente importante, sono pubblicati anche atti, pagine di registri, carte storiche, planimetrie, conservati negli archivi del Genio Marina di La Maddalena e non solo. “La nostra casa editrice”, che a La Maddalena ha la sua sede, ha concluso Paolo Sorba, “è e sarà sempre doverosamente al fianco delle autorità civili e militari con la sua opera di promozione e divulgazione della storia e della cultura di questo territorio, così bello e al tempo stesso dedicato, che ha la necessità della partecipazione attiva di tutti, militari, cittadini e amministratori, per potersi sviluppare e garantire sicurezza e benessere per i residenti ed i numerosi ospiti attratti dalle sue bellezze”.

Pubblicato da il 6 Gennaio 2020. Archiviato in Attualità,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.