,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Parte una raccolta di firme per l’ospedale

Da questo lunedì partirà una raccolta di firme, una petizione per il ministro della Salute, Grillo, e per il governatore della Sardegna, Solinas. Ad organizzarla è il presidio di occupazione dell’ospedale Paolo Merlo, lì in pianta stabile sia di giorno che di notte dallo scorso ottobre. Viene chiesto il ripristino dei servizi sanitari da tempo sottratti, come anche che venga attivato il Distretto Sanitario delle Isole, nel quale venga incluso anche l’ospedale cittadino. In particolare, ha detto il portavoce del presidio, Aldo Pireddu, che “si sia affrancati da Olbia”.

Sabato sera, 9 marzo, il salone consiliare era gremito per l’incontro organizzato da questo comitato e da quello, che ebbe ribalta nazionale, dei “pancioni” oggi composto da giovani mamme e da mamme in attesa, che per primo iniziò la protesta a difesa del punto nascita.

Alla Maddalena si attende che entri in carica la nuova giunta regionale, che si conosca il nome del nuovo assessore alla Sanità, non dimenticando le promesse fatte sull’ospedale dal governatore eletto Christian Solinas, quando giunse nell’Arcipelago in campagna elettorale.

All’incontro di sabato erano presenti il vicesindaco Guccini, l’assessora Zonca, il capogruppo di maggioranza Mureddu. Degli 11 candidati maddalenini alla carica di consigliere regionale erano presenti soltanto l’assessore Claudio Tollis di Forza Italia e Federica Porcu, candidata con Fratelli d’Italia. Era presente anche il coordinatore cittadino della Lega, Francesco Vittiello.  Il presidio del Paolo Merlo proseguirà.

Pubblicato da il 10 marzo 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.