,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena: Pillole di storia 21. La seconda ondata dei ‘licenziamenti’ nell’Arsenale Militare

La Maddalena: Pillole di storia 21. La seconda ondata dei  ‘licenziamenti’  nell’ Arsenale Militare

Tra i 1.300 lavoratori degli stabilimenti militari italiani, ai quali, il 1° luglio del 1952 (sessant’anni fa), in piena guerra fredda, non fu rinnovato il contratto di lavoro a tempo determinato, 16 erano dell’Arsenale di La Maddalena. Si trattò di Giuseppe Coppadonna, Francesco Secchi, Mario Filinesi, Egidio Cossu, Augusto Morelli, Paolo Deleuchi, Umberto Acciaro, Elio Amato, Antonio Carta, Piero Del Giudice, Sergio Bruschi, Nino Virgona, Silvio Rinaldi, Giovanni D’Oriano, Michelino Mureddu e Mario Carta. Si trattò di quella che ancora dolorosamente viene ricordata come la seconda ondata dei licenziamenti politici presso la struttura militare di Moneta. Di questi alcuni erano iscritti al PCI e/o alla CGIL, altri giocavano a pallone nella squadra della Proletaria, altri erano dell’Azione Cattolica e/o democristiani. I ‘non comunisti’, vennero riassunti qualche tempo dopo. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 26 agosto 2012. Archiviato in Storia. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.