,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Santa Barbara, una giovane donna, fatta patrona in tempi con altre mentalità, di attività prettamente maschili

(di Claudio Ronchi) – Santa Barbara, vissuta nel lontanissimo III secolo, pur essendo una giovane donna martirizzata per la propria fede, è stata scelta come patrona dei militari di Marina, dei vigili del fuoco, degli artificieri, degli artiglieri, dei genieri, dei minatori.    “Ora siamo abituati alla presenza delle donne nella Marina, tra i vigili del fuoco, nell’esercito eccetera ed è giusto che sia così” ha affermato don Andrea Domanski durante l’omelia pronunciata mercoledì 4 dicembre nell’aula magna Primo Longobardo. “Però, fino ad un certo numero di anni fa – e questo fa parte del percorso del progresso culturale e sociale – queste erano conosciute come attività, come mestieri, decisamente maschili. Ebbene, pur essendo una donna, Barbara, in tempi lontani e con mentalità decisamente differenti, è stata scelta come patrona, perché la vera forza, la vera fortezza, non è soltanto quella fisica, arriva dall’interno, dal cuore”.

Quello che voi state svolgendo, ha proseguito il parroco dell’Arcipelago, rivolgendosi tanto ai militari in servizio permanente presso la base quanto ad alcune centinaia di volontari in ferma prefissata, per oltre 1/3 donne e tutti in giovane età, “non è un semplice mestiere ma è una forma di vita”.

A Lei, ha concluso don Andrea, “affidiamo tutte le situazioni della vostra vita, e chiediamo che ottenga per voi il dono della fortezza, della perseveranza di portare a termine ogni missione. Prima di tutto la missione di essere testimoni di Cristo, di non vergognarsi di lui davanti a nessuna situazione che si presenta nella nostra vita”.

È stata la prima volta che don Andrea Domanski ha presieduto la festività di Santa Barbara con i militari della base maddalenina. Lo aveva fatto altre volte ma concelebrando o col vescovo o col cappellano militare o con l’ex parroco don Domenico Degortes. Don Andrea ha iniziato la celebrazione portando i saluti del vescovo mons. Sebastiano Sanguinetti e del cappellano militare don Pietro Murgia. Il primo era impegnato a Olbia per la medesima festività (era stato La Maddalena lo scorso anno in questa occasione), l’altro nella caserma di Macomer (essendo don Pietro cappellano della Brigata Sassari, della caserma di Macomer, della stazione logistica di Palau oltreché del presidio di La Maddalena).

Alla funzione era presente il comandante del presidio militare MM e della Scuola Sottufficiali, Filippo Marchetti, il sindaco di La Maddalena Luca Montella in fascia tricolore, gli altri comandanti del presidio. La Messa è stata animata dal coro della chiesa militare di Lungomare Mirabello.

Pubblicato da il 4 dicembre 2019. Archiviato in Attualità,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.