,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Si prova a far rinascere l’agrumeto di Garibaldi

(di Claudio Ronchi) – È iniziata lo scorso 26 maggio la campagna di raccolta fondi per la realizzazione del progetto di crowfunding “Recupero dell’Agrumeto storico di Garibaldi – Isola di Caprera”. Nel salone consiliare è stato firmato l’accordo di collaborazione tra Parco Nazionale e Water Righ & Energy Fundation, capofila con altre associazioni. Per realizzare il progetto occorrono 133.000 euro che una volta recuperati verranno messi a disposizione del Parco che, in accordo col Polo Museale della Sardegna potrà procedere al recupero dell’agrumeto ed alla sua fruizione. Sito nella zona Fontanaccia,

Lì il nostro Eroe aveva piantato e fatto piantare circa 300 piante di agrumi di ogni tipo (limoni agri, limoni dolci, molte varietà di aranci, mandarini, chinotti, lime, cedri). E aveva avuto l’accortezza di proteggere ogni alberello con una graticciata circolare formata da scope e da sterpi, a protezione dai venti soprattutto maestrale e ponente. E aveva predisposto un sistema di irrigazione.

La raccolta fondi viene lanciata attraverso una campagna di comunicazione. Sarà realizzato un sito Internet attraverso il quale sarà possibile l’adozione degli alberi dopo l’impianto. È prevista la realizzazione di gadget. C’è da ricordare che dal 1907 non è solo monumento nazionale la casa dell’Eroe ma anche il terreno circostante e quindi anche gli orti e l’agrumeto.

Pubblicato da il 30 maggio 2018. Archiviato in Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.