,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Tre eroi trascurati del 13 settembre 1943

 

(di Claudio Ronchi) – La locale sezione ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) ha voluto rendere omaggio questa mattina, presso il sacrario militare del civico cimitero, al comandante Carlo Avegno e a quanti come lui combatterono e caddero a La Maddalena negli scontri del 13 settembre 1943, in quello che è considerato il primo atto di ribellione da parte di militari italiani alle truppe naziste occupanti. A deporre un mazzo di fiori sulla tomba del comandante Avegno e degli altri militari sono stati il presidente Santo Ugo, accompagnato dal vicepresidente Antonello Tedde e dei soci Almo Bramucci e Giovanni Battista Scotto.

Una cerimonia sobria e breve, quella organizzata dall’ANPI, in mancanza di iniziative ufficiali sia da parte della Marina Militare che da parte dell’Amministrazione Comunale. Eppure i fatti di guerra di 75 anni fa (13 settembre 1943) hanno una rilevanza di carattere nazionale. E se non si comprende il motivo per il quale a livello nazionale non vengano considerati per la loro effettiva importanza ancor meno si capiscono i motivi per i quali vengano trascurati a livello locale.

(Si invita a leggere l’articolo seguente dal titolo: Il capitano Avegno, il Rosa e il tenente Valentini, eroi settantacinque anni dopo)

Pubblicato da il 13 settembre 2018. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.