Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Trofeo Carpaneda e Guldmann Cup 2017

La Maddalena. Trofeo Carpaneda e Guldmann Cup 2017

Da sabato 14 a martedì 17 ottobre nel mare compreso tra le isole di Maddalena, Santo Stefano e Caprera, avranno luogo il Trofeo Carpaneda, giunta alla terza edizione, al quale parteciperanno 17 imbarcazioni provenienti da 10 differenti circoli d’Italia e la Regata Nazionale Open della Classe 2.4mR, tappa finale del circuito di regate Guldmann Cup 2017. Il Trofeo Carpaneda vedrà al suo interno anche la Regata Nazionale Open della Classe 2.4mR, tappa finale del circuito di regate Guldmann Cup 2017.

“Abbiamo dedicato il Trofeo a Luigi Carpaneda perché è per noi una figura di riferimento non solo sotto l’aspetto velico o per la vicinanza a questo arcipelago, ma soprattutto perché si parla di un uomo, un uomo perbene ed un po’ matto, come amava definirsi lui stesso” dice Antonello Tovo, presidente di Acque Libere, l’associazione che organizza le manifestazioni. Appassionato velista, fu presidente della commissione Altomare della Federazione Italiana Vela e cinque volte capitano della squadra italiana all’Admiral’s Cup e infine presidente onorario di Mascalzone Latino – Audi Team. “Insieme a Marina Perrot, che ancora oggi collabora e sostiene Acque Libere, ha dato tanto al mondo della vela isolana, contribuendo a rendere La Maddalena uno dei campi di regata più famosi e importanti del Mediterraneo” continua Tovo. Una figura, quella di Luigi Carpaneda, che si avrà modo di conoscere meglio alla presentazione del libro “Botta Dritta, un uomo dalle mille sfide” – edito da Paolo Sorba e scritto da Francesca Prina – che si terrà a conclusione dell’evento velico, martedì 17 ottobre alla sede di Acque Libere sul Lungomare Mirabello, a La Maddalena.

Acque Libere si propone di abbattere ogni barriera per rendere il mare di La Maddalena e territorio accessibile a tutti, normodotati e persone con diversi livelli di disabilità, attraverso numerose attività sportive legate al mare e non solo.

Pubblicato da il 13 ottobre 2017. Archiviato in Attualità,Sport. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.