Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Zanchetta ottimista per il Paolo Merlo

“La riorganizzazione generale del nosocomio della Maddalena, così come disegnato dalla riforma, è di buon livello e risponde ai bisogni dell’isola alla quale non si sottrae nulla dell’esistente e si assicurano servizi aggiuntivi fondamentali per un’area insulare disagiata”. Queste le dichiarazioni del consigliere regionale Pierfranco Zanchetta sulla riforma della rete ospedaliera in discussione questi giorni in consiglio regionale.

“Poter definire al meglio le funzioni del punto nascita completerebbe l’opera che così è ancora monca”. Secondo Zanchetta per il punto nascita, “finalmente non si parla più di chiusura. Il rafforzamento del percorso nascita con la confermata garanzia della presenza di tre ginecologi, 5 ostetriche, tre anestesisti e un pediatra, l’assicurare le emergenze ostetriche h 24 con equipe circolante, così come i cesarei d’urgenza, sono tutti elementi che vanno nella giusta direzione”.

È necessario però, precisa il consigliere regionale maddalenino dell’UPC, “fare un ulteriore sforzo e costruire le condizioni affinché quei parti che da monitoraggio non si configurano a rischio possano avvenire al Merlo. Questo, a mio avviso, sarà possibile soprattutto quando entrerà in funzione l’elisoccorso h 24 con i servizi Stam (trasporto assistito materno) e Sten (trasporto emergenza neonatale)”.

Pubblicato da il 9 ottobre 2017. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.