Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Navi da crociera: si dorme?

A pensarla bene oggi, a nessuno è saltato in testa, quando a La Maddalena è stato in vacanza per due giorni il ministro dell’Ambiente, di andare a chiedergli di abrogare il decreto che Clini, quello che impedisce alle navi da crociera di gettare le ancore nell’Arcipelago-Parco. Non è venuto in mente di farlo né all’Amministrazione Comunale, né alle minoranze, né ai partiti presenti o no in Consiglio Comunale. Questo denota quanta poca importanza la classe politica maddalenina stia dando ad un argomento che è invece basilare per l’economia e l’occupazione del paese. A Cagliari la prossima stagione sono attesi 400.000 crocieristi, un po’ meno della metà nel Nord Sardegna. Se qualche decina di migliaia di questi potesse vedere la propria nave da crociera ormeggiare nella baia di Santo Stefano dando loro la possibilità di visitare l’abitato maddalenino, pregevole e vivo anche nei mesi primaverili e autunnali, ne trarrebbe beneficio di tutta la comunità. Consentendo finalmente l’anticipo e il prolungamento della stagione turistica. Portare le navi da crociera alla Maddalena, questo deve essere l’imperativo categorico. Invece pare che su questo tema si dorma. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 13 febbraio 2017. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.