,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Palau. Don Paolo Pala s’è insediato parroco; “Una continuità nel servizio pastorale”

(di Claudio Ronchi) – “Un evento di Chiesa che non rappresenta una rivoluzione, rappresenta semplicemente una continuità nel servizio pastorale”. Con queste parole il vescovo Sebastiano Sanguinetti ha commentato, domenica 4 novembre, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, l’introduzione a parroco di don Paolo Pala, palaese, 43enne, canonico, in sostituzione dell’ottantacinquenne don Salvatore Matta, parroco da 51 anni.

La chiesa parrocchiale di via Nazionale era superaffollata per l’evento storico. C’erano il sindaco Manna, il vicesindaco di Olbia, altre autorità civili e militari del territorio. La bolla di introduzione è stata letta da don Piero Scanu mentre sul presbiterio a concelebrare oltre al vescovo era presente l’arcivescovo emerito Paolo Atzei, ed una decina di sacerdoti tra i quali i parroci di La Maddalena, Arzachena, Cannigione, San Pasquale, Golfo Aranci. “La Chiesa ora manda in questa comunità il nostro carissimo don Paolo Pala, ben conosciuto in questo paese, dove oltretutto da sacerdote è stato abbastanza presente in questi anni e dove è stato presente soprattutto in questi ultimi mesi, in sostituzione, durante il periodo di convalescenza, di don Salvatore”, ha affermato mons. Sanguinetti.

“La comunità parrocchiale di Palau ha mostrato tutta la propria riconoscenza nei confronti di don Salvatore. Cinquantun’anni di vita, di servizio spesso generosamente per questa comunità; si può dire che questa comunità sia cresciuta insieme a lui. Don Paolo raccoglie in questa eredità, che è molto preziosa, e sono certo che lui saprà ulteriormente valorizzarla. Siate comunità unita, lavorate assieme!” è stata l’esortazione finale.

Pubblicato da il 6 novembre 2018. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.