,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Palau. Due palaesi intossicati dai funghi raccolti nelle campagne del paese

(Redazione) – Informa l’ATS di Olbia che in questi giorni una coppia di Palau è finita al Giovanni Paolo II per aver consumato un fungo velenoso, l’Omphalotus olearius, dal tipico colore arancione, spesso confuso per il Cantharellus cibarius, anche detto “Gallinaccio”. I funghi sarebbero stati raccolti nelle campagne del paese. Il fatto però sarebbe che rassicurazioni sul fungo sarebbero state fornite da un “esperto”, che ne avrebbe garantito la commestibilità.

“Una pratica pericolosissima” commenta l’ATS, “sia per il consumatore che mette a rischio la propria salute, che per l’ “esperto” che, in caso di conseguenze gravi (come ad esempio un danno epatico permanente), rischia una denuncia penale ed eventuali risarcimenti danni”.

L’ATS di Olbia ricorda infatti che “gli ispettori micologi, in caso di gravi intossicazioni che comportano danni permanenti se non letali, diventato ufficiali di polizia giudiziaria, e pertanto sono obbligati a differire all’autorità giudiziaria competente la presenza di un reato e gli eventuali responsabili”.

Per evitare simili situazioni la Ats Assl di Olbia consiglia di rivolgersi sempre al Micologo: un esperto in grado di classificare e fare una cernita esatta dei funghi e messo a disposizione della popolazione gratuitamente.

L’Ispettorato Micologico. ricorda l’ATS, garantisce attività di prevenzione, controllo e certificazione di commestibilità dei funghi freschi spontanei destinati all’autoconsumo dei cittadini.
L’attività dell’Ispettorato Micologico è garantita nella Assl di Olbia nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 13.00:
– A Olbia presso gli ambulatori della Guardia Turistica della struttura sanitaria “San Giovanni di Dio”, in viale Aldo Moro.
Per ulteriori informazioni 0789/552153 – 262.
– A Tempio Pausania nel palazzo Ex Inam, in via Demartis.
Per ulteriori informazioni 079/678333

Pubblicato da il 13 Dicembre 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.