Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Papa Ponziano morì prigioniero a La Maddalena? (2)

Sono dunque molti gli studiosi che ritengono che fu a La Maddalena, più precisamente a Santo Stefano (o nell’isola di Maddalena), che Papa Ponziano venne imprigionato e lì morì di stenti nell’anno 235. Un’ulteriore conferma è giunta dall’archeologo Marco Agostino Amucano che in una intervista pubblicata dalla Nuova Sardegna del 22 agosto 2016, a firma di Dario Budroni, ha confermato ciò che era da molti sostenuto, sebbene recentemente una parrocchia di Olbia sia stata intitolata proprio a San Ponziano, in virtù di un ritenuto suo imprigionamento e martirio nell’isoletta di Molara. Amucano, che è uno stimato archeologo di Olbia, e grande studioso dell’isola di Molara, dopo aver sostenuto su che “la scienza è scienza e per quanto io sia un cattolico convinto, il mio approccio mi obbliga a ragionare sulle fonti”, ha ricordato che l’individuazione dell’isola di deportazione, data dal Liber Pontificalis, è la Sardegna e in particolare la “insula Bucina”. Come Buxinariis, nel Medioevo veniva indicata la zona dell’arcipelago maddalenino. “E considerato che La Maddalena e Caprera dimostrano la presenza di insediamenti e cimiteri di epoca romana”, ha affermato Amucano, “anche io come altri vedrei in questa zona l’esilio drammatico di Ponziano”. Una certa tradizione che lo vorrebbe invece martire a Molara, ha spiegago Amucano, è legata alla presenza, lì, di un rudere di chiesetta che faceva parte di un piccolo monastero duecentesco femminile. Le religiose avrebbero intitolato la chiesetta a San Ponziano solo per la loro condizione e scelta di isolamento. Di lì l’equivoco storico.

(2 – continua) Claudio Ronchi

Pubblicato da il 13 marzo 2017. Archiviato in Storia. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.