,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Santa Teresa Gallura. Ci vorrà qualche tempo perché la Biblioteca possa funzionare a pieno regime

(di Claudio Ronchi) – La Biblioteca continuerà ad andare avanti per qualche tempo con gli orari ridotti sebbene un comitato spontaneo di utenti abbia raccolto oltre 400 firme per ripristinare i vecchi orari. Nei giorni scorsi Gallura Informazione s’è occupata dell’argomento e del comunicato che rendeva pubblica la questione. Informa l’assessora alla Cultura, Stefania Taras, che dopo l’approvazione del Bilancio di Previsione, peraltro già definito, e che presto sarà portato in Consiglio Comunale, non appena sarà tecnicamente possibile, chiederà una variazione con la destinazione di circa 20.000 euro proprio per consentire un maggior numero di ore di apertura della biblioteca. Allo stato attuale stanno pensando di esternalizzare questo servizio, associandolo a quello della Mediateca, già gestito da una società privata.

“Ci siamo ritrovati ad avere in poco tempo tre persone in meno, tra le quali la funzionaria”, afferma l’assessora, che non nasconde un certo suo stupore per lo scalpore che la vicenda ha avuto in paese e per la rilevanza sui media locali.

Oltre 400 le firme raccolte non sono certamente poche anche se, sottolinea la Taras, ad ottobre scorso, quando la Biblioteca osservava l’orario pieno, “per 21 giorni lavorativi di apertura abbiamo avuto una media di 8,03 persone giornaliere”.

Ciò che di positivo l’assessora alla Cultura vede in questa vicenda è che sembra si sia sviluppata in paese “la consapevolezza dell’importanza della Biblioteca Comunale; e quindi spero che quando sarà riaperta a tempo pieno funzionerà di più, sarà un po’ più vissuta dai cittadini …”.

Pubblicato da il 12 Dicembre 2019. Archiviato in Brevi,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.