,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Santa Teresa Gallura. Russi e dintorni venite: in Sardegna luoghi belli come la Costa Smeralda e con prezzi più accessibili

(di Claudio Ronchi) – Sono convenute all’Hotel Shardana di Baia Santa Reparata, ospiti dell’Esse Club, 12 tour operator provenienti da Russia, Ucraina, Georgia, Armenia e Uzbekistan. Rappresentavano i più importanti operatori del settore dell’area russa, ed erano tutte donne, “delle cordialissimi signore”, alle quali il sindaco, Stefano Pisciottu, e l’assessora al Turismo, Stefania Taras, hanno portato il saluto dell’amministrazione e della comunità teresina.

Un’iniziativa privata ma che l’amministrazione comunale non si è voluta lasciare sfuggire per le ripercussioni positive che questa visita potrà avere in termini di arrivi dagli ex paesi dell’est europeo anche a cominciare da questa stagione turistica.

“Per loro siamo come i Caraibi” ha affermato a Gallura Informazione l’assessora Taras. “Ci è stato riferito che quando fanno le fiere internazionali a Mosca o a San Pietroburgo succede che spesso l’immagine della Sardegna che passa è quella della Costa Smeralda, delle persone particolarmente facoltose. Ecco perché è stato fatto questo tour, proprio per far conoscere che in Sardegna non è tutto così costoso, per sdoganare quest’immagine extralusso”.

Il tour era volto dunque alla promozione di un turismo medio, più accessibile ad una maggiore fetta di popolazione. È opportuno informare questo mercato, che abbraccia un’area piuttosto vasta, “che in Sardegna ci sono luoghi altrettanto belli rispetto alla Costa Smeralda ma che hanno prezzi sicuramente più accessibili” ha affermato Stefania Taras. Nuovi mercati che da quest’anno sono meglio collegati con il volo diretto Olbia-San Pietroburgo. E questo può essere un incentivo per incrementare la destinazione Sardegna.

Pubblicato da il 21 maggio 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.