,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Santa Teresa Gallura. Un 20% di cittadini non paga la Tari

(di Claudio Ronchi) – “C’è una certa sofferenza, da parte degli utenti contribuenti di Santa Teresa, di pagare la tassa dei rifiuti solidi urbani” ha rilevato il consigliere di opposizione Domenico Azara durante i lavori dell’ultimo consiglio comunale. Su un ruolo relativo alla nettezza urbana di circa 2 milioni di euro infatti ne mancano all’appello circa 453mila, oltre il 20%.

“Non è che sono tutti evasori”, ha risposto l’assessore al bilancio Ignazio Mannoni. “C’è una parte che non paga perché i postini cambiano ogni settimana, e non conoscono le persone. E dicono, ad esempio a San Pasquale dove siamo 100 abitanti, è sconosciuto; e la cartella torna indietro all’ufficio tributi. Non è che uno non ha voluto pagare. Succedono anche queste cose … E di questo 20%, un 10% si recupera soltanto notificando in maniera migliore, rettificando la segnaletica stradale, cercando di migliorare i rapporti con l’ufficio postale e di far recapitare le cartelle ai cittadini”.

C’è poi un’ulteriore percentuale di cittadini che non paga, ha aggiunto l’assessore Mannoni, “perché magari, o sono società o gente che è in difficoltà, che non può pagare, oppure ci sono anche situazioni nei nostri comuni, succede abbastanza spesso, dove ci sono le attività stagionali, uno lavora tre mesi poi magari non ce la fa, magari paga la luce perché sennò gliela staccano, e non paga la nettezza urbana. Quando tu vai a cercarlo quello ha già smesso l’attività, ha già cambiato attività e non lo trovi più”.

Ecco, ci sono anche queste situazioni, ha commentato l’assessore. Ma “la situazione non è così tragica, abbiamo una buona dose di gente che paga direttamente e questo è un dato positivo per il paese”.

Pubblicato da il 2 dicembre 2018. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.