,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Tempio P. – Anche gli editori maddalenini, Paolo Sorba e Dario Maiore, alla Mostra Regionale del Libro

(di Claudio Ronchi) – Sono state tre giornate intense, quello dello scorso fine settimana, a Tempio dove è stata organizzata la mostra regionale del libro, promossa dalla Regione Sardegna e organizzata dall’Amministrazione Comunale tempiese di concerto con l’AES (Associazione Editori Sardi), in collaborazione con la libreria Bardamù. È stata anche l’occasione per ricordare il compianto Manlio Brigaglia al quale è stata dedicata la sala convegni del Palazzo degli Scolopi.

“Tre giornate intense”, ha scritto Salvatore Taras, dell’ufficio stampa AES, “tra presentazioni, eventi, concerti e spettacoli con al centro l’editoria e le produzioni librarie dell’isola”.

Tra i tanti editori presenti, convenuti nella tre giorni tempiese alla mostra regionale del libro “Qui c’è aria di Cultura”, giornate nelle quali la città di Tempio è stata il capoluogo della cultura sarda, c’erano anche i maddalenini Paolo Sorba e Dario Majore titolare di Thapros che hanno presenziato non solo , alla presentazione dei libri da loro pubblicati ma hanno partecipato anche ad alcuni dibattiti.

Sono stati due i libri editi da Paolo Sorba, il primo – riferisce Salvatore Taras – ha dato lo spunto per una discussione sul valore dei versi, in vernacolo e non solo, e ha visto l’intervento di Andrea Muzzeddu, autore di “Poesie e rime che raccontano” per Paolo Sorba Editore, e Zelindo Pucci. “Un invito non solo a leggere le poesie, ma a «camminarci dentro» così da scoprire la ricchezza di riflessioni e la profondità nel capire la vita che solo il linguaggio in versi sa raggiungere”.

Giuseppe Pulina ha invece presentato il libro “Fratello senza peccato”, sempre edito da Paolo Sorba, in compagnia dell’autrice Brunella Lottero.

Storia, poesia, ma anche filosofia, nel pensiero di Andrea Vasa che riempie le pagine di “Nulla nasca più per morire” scritto da Francesco Carbini per Taphros Editrice. Un volume – ha commentato ancora Taras – che ricorda l’importanza di un grande filosofo del Novecento, originario di Aggius ma quasi sconosciuto in Sardegna. L’autore, Francesco Carbini, ha dialogato con Andrea Muzzeddu.

Pubblicato da il 26 novembre 2019. Archiviato in Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.