Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Violenza in Casa: l’appello del Consultorio della Asl

Violenza in Casa: l’appello del Consultorio della Asl

Preoccupati per l’incremento degli episodi di violenza che, soprattutto in queste ultime settimane, stanno occupando le pagine degli organi d’informazione, il Consultorio della Asl lancia un appello alle tante vittime che, nel silenzio delle cucine o delle camere da letto, sopportano i soprusi dei loro aggressori: “Non siete sole, noi, se volete, possiamo aiutarvi”. “Le donne, solitamente vittime, subiscono e sopportano la violenza nel momento in cui l’aggressore ha già minato il loro senso di identità e avvia un percorso di demolizione delle difese psicologiche, tanto da insinuare un elevato senso di colpa e di dubbio, sentimenti che rendono difficile per la vittima prendere atto della condizione di sopraffazione nella quale vive, che le impedisce di comunicarlo anche ai familiari più vicini”, spiega Carmen Ghiani, psicologa della Asl di Olbia. Dal 2010 la Asl di Olbia, attraverso il Servizio Consultoriale, con i Pronto Soccorso e il Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze, ha siglato un Protocollo d’Intesa con l’Associazione Prospettiva Donna, la Fidapa, la Congregazione Figlie della Carità e l’amministrazione Comunale di Olbia per “accogliere, prestare cura e soccorso, assistere e supportare, la donna vittima di violenza, fare una prima valutazione del caso e accompagnare e sostenere la donna all’interno della rete dei servizi sociali e psico-sociali”, spiega Liliana Pascucci, responsabile dei Servizi Consultoriali della Asl.

Pubblicato da il 17 settembre 2013. Archiviato in Attualità,Pallavolo. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.