,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Dall’Isola Cantando? Costa troppo, e qui ci sono pochi soldi

La Maddalena. Dall’Isola Cantando? Costa troppo, e qui ci sono pochi soldi.

Sarebbe stato di 11.000 euro l’importo chiesto da Franco One alla Classe 1961 del Comitato Festeggiamenti di Santa Maria Maddalena per sponsorizzare la manifestazione canora ‘Dall’Isola Cantando’. Cifra assolutamente al di fuori della portata del piccolo gruppo di cinquantenni che quest’anno hanno risposto positivamente all’invito della Parrocchia di Santa Maria Maddalena ed a quella di Moneta per organizzare le due feste patronali isolane. Il Comitato, del quale è presidente Assunta Maria Pastò, potrebbe arrivare, dietro presentazione di fattura o ricevuta, al versamento di un importo massimo di 4.100 euro, sostanzialmente il costo del noleggio del Service (ditta che fornisce mixer, amplificazione, casse ed illuminazione, indispensabili per una manifestazione di piazza). A patto poi che il Festival slitti all’11, 12 e 13 agosto. È questo in sintesi quanto emerso ieri nel corso di una conferenza stampa indetta in conseguenza della polemica nata nei giorni scorsi sui media (intervista a Radio Arcipelago e Gallura Informazione di Franco One) e alimentatasi su facebook, dove si è svolta, da parte di alcuni ragazzi “una violenta protesta digitale, trasformatasi – è stato detto in conferenza stampa – in una attacco quasi personale alla presidente del Comitato”. Comitato che si è detto rammaricato per quanto avvenuto, pur comprendendo la delusione dei giovani cantanti dei quali però l’interlocutore – è stato ricordato – non è la Classe 1961, che non è l’organizzatrice della manifestazione ‘Dall’Isola Cantando’, “ma il signor Ugazzi e il complesso degli Avana”. Un incontro tra Comitato ed organizzatori dovrebbe svolgersi comunque giovedì 26 maggio prossimo ma senza prescindere di molto dai ‘picchetti’ sopra riportati. Il Comitato di Santa Maria Maddalena ha spiegato le difficoltà che sta incontrando nel reperimento di fondi, legati in massima parte alla vendita di biglietti della Lotteria ed all’organizzazione di manifestazioni che fino ad ora però non hanno dato l’esito sperato. Anche la Festa della Madonnnetta, per altri Fidali, in passato, fonte di consistente autofinanziamento, quest’anno ha avuto esito meno felice, come anche l’organizzazione di eventi minori, comunque anche questi ben riusciti sebbene con incassi modesti. Del resto, la crisi economica ed occupazionale che attanaglia l’Arcipelago sta frenando notevolmente i contributi che giungevano più consistenti negli anni scorsi. Ciò costringe il Comitato – è stato detto – , suo malgrado, ad essere parsimonioso nelle spese, molto più di quanto avvenuto in passato.

(Mercoledì 25 maggio 2011)

Pubblicato da il 25 Maggio 2011. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.