,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Altre deleghe? No grazie. Fabio Lai rinuncia all’assessorato

“Con 36 No, 7 Sì e 1 scheda bianca, i giovani rispediscono le deleghe al mittente”. Così ha comunicato l’ex vicesindaco di La Maddalena Fabio Lai, recentemente privato dell’incarico dal sindaco Luca Montella che nominato suo vice Massimiliano Guccini. I giovani quali si riferisce Lai sono quelli del suo gruppo, Reazione Giovanile, del quale presidente e che alle scorse elezioni comunali lo hanno portato trionfalmente ad essere il più votato della lista vincitrice oltre a fargli convogliare parecchi voti alle ultime elezioni regionali. La destituzione da vicesindaco e il cambio di deleghe, servizi cimiteriali e sanità al posto di turismo e spettacolo, avevano fatto rimettere ogni decisione, da parte di Fabio lari, al proprio gruppo, che sabato scorso 25 marzo si è riunito a congresso presso l’Hotel Excelsior, decidendo a larghissima maggioranza per la rinuncia del loro leader a continuare a fare l’assessore. “Ho dichiarato che avrei accettato qualsiasi risultato anche a costo di perdere la poltrona” ha affermato Fabio Lai. “Dopo lo spoglio mi sono trovato davanti ad un bivio, da una parte la poltrona e l’indennità assessoriale che da qua a fine mandato mi avrebbe fatto percepire circa 19.000 € e dall’altro la credibilità. Ho optato per la seconda. Prendo atto dello schiacciante No del congresso dei giovani nei confronti della decisione del sindaco e rinuncio all’incarico”. Per il giovane ex vicesindaco ed ex assessore, “la sanità è una delega importante ed in questo momento particolare deve rimanere in capo al sindaco. È opportuno che durante la tempesta sia il comandante a prendere al timone. Un settore in cui ci aspettiamo grandi azioni ed il fatto di essere personalmente coinvolto, come responsabile della salute in città, gli darà una sensibilità superiore da mettere a servizio di questa battaglia della comunità”. Lai puntualizza poi che “il voto dei giovani non è un voto di sfiducia sul sindaco ma al contrario di conferma rimaniamo in maggioranza riponendo molte aspettative sulle azioni che vorrà porre in essere in difesa del Paolo Merlo. L’ultimo appello da assessore di questa Città è di stare uniti in questo momento così difficile per il paese, facciamo quadrato intorno al Sindaco e agli amministratori per portare aventi tutte le battaglie. Non lasciamo spazio a facili strumentalizzazioni sull’accaduto il paese ha bisogno di andare avanti e di crescere”. Intanto il 31 marzo c’è consiglio comunale con all’ordine del giorno, tra le altre cose, il bilancio di previsione. I suoi compagni di lista pare lo stiamo attendendo già su questo primo banco di prova. Nel frattempo il sindaco Montella è al lavoro per individuare il suo sostituto. Operazione che probabilmente richiederà anche un ulteriore rimescolamento di deleghe. Tra i papabili assessore, la consigliera alla cultura Roberta De Marzo o il consigliere al bilancio e programmazione Claudio Tollis o il consigliere alle manutenzioni Alberto Mureddu. Pare che comunque la decisione il sindaco Montella la prenderà in solitaria. Non sono escluse le sorprese. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 27 Marzo 2017. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.