,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Airbnb e Comune: parte dal 1° aprile la riscossione digitale dell’imposta di soggiorno

Dal 1° aprile l’accordo tra il Comune di Arzachena e Airbnb diverrà operativo e sarà Airbnb a riscuotere l’imposta di soggiorno già al momento della prenotazione, versandola poi direttamente al Comune. I prezzi degli alloggi disponibili sul portale saranno già comprensivi dell’imposta – equivalente al 3% del valore della prenotazione – che verrà poi versata automaticamente nelle casse comunali.

La convenzione con Airbnb ha una doppia valenza – dichiara la vicesindaca e assessora alle Finanze del Comune di Arzachena, Cristina Usai (nella foto) Da un lato, ci aiuta a combattere l’abusivismo, mettendo tutti gli operatori allo stesso livello. Dall’altro, semplifica la gestione dell’imposta per conto dei proprietari di case e appartamenti che sono sollevati da ogni incombenza burocratica”.

L’avvio dell’attività di riscossione automatica fa seguito all’intesa annunciata lo scorso anno con diversi Comuni delle province di Sassari e Nuoro, tra cui Golfo Aranci, Olbia, Santa Teresa Gallura e Posada. Si è trattato infatti del primo accordo “collettivo” da parte di Airbnb con più amministrazioni locali in contemporanea, e non con singole città, nonché di una delle prime convenzioni in Sardegna concluse dalla società.

Sono 30.500 gli annunci di Airbnb attivi in Sardegna. Lo scorso anno gli host hanno ospitato 379.600 viaggiatori con una durata media del soggiorno di 5,2 notti. Ad Arzachena sono stati registrati 5.000 arrivi tra il centro cittadino e le località sul mare di Cannigione, Baia Sardinia e Porto Cervo.

Pubblicato da il 28 Marzo 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.