,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Dalla scuola un NO all’inquinamento del mare

L’educazione ambientale, il problema dell’inquinamento e l’educazione alla cittadinanza sono state oggetto di attività didattica delle scuole primarie di Arzachena e Abbiadori, la scuola dell’infanzia di Porto Cervo e la scuola secondaria di primo grado di Abbiadori. Il tutto è stato focalizzato il giorno della Festa del Libro, il 31 maggio scorso. Ragazzi e ragazze si sono cimentati nella realizzazione di lavoretti creativi con carta, materiale riciclato e piccoli rifiuti (tappi, bottiglie, polistirolo, bustine) raccolti durante le giornate ecologiche in spiaggia.

Le attività didattiche e la giornata conclusiva dell’esposizione sono stati coordinati dalla maestra Lorenza Vargiu, dalla dirigente scolastica Caterina La Rosa con il sostegno del delegato alla Pubblica Istruzione e Ambiente, Michele Occhioni.

Libri animati cartonati, fumetti, cartelloni e sculture dedicati al mare e alla fauna marina sono alcuni dei tanti manufatti creati dai bambini per allestire le aule in ricordo del giovane capodoglio spiaggiato a Porto Cervo lo scorso 28 marzo e per sensibilizzare le famiglie a comportamenti consapevoli e rispettosi della natura. “La festa del libro è un appuntamento irrinunciabile in cui la pubblica amministrazione è vicina alle istituzioni scolastiche e ai giovanissimi per rafforzare il messaggio di salvaguardia dell’ambiente su cui investiamo da tempo – ha detto il delegato Occhioni -. Il tema scelto quest’anno dimostra l’interesse della comunità nella tutela del patrimonio naturalistico e conferma la necessità di dirigere sempre più le scelte politiche verso un futuro eco sostenibile per la nostra cittadina. Ora, ad esempio, i bimbi sanno che non potranno più utilizzare le stoviglie di plastica mentre pranzano in spiaggia sotto l’ombrellone e vigileranno sulle azioni dei genitori”.

Pubblicato da il 5 Giugno 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.