,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Gabriella Demuro: “Sono molte più del previsto le famiglie che hanno visto ridursi sensibilmente il reddito a causa di una stagione turistica drammaticamente ridotta”.

(di Claudio Ronchi) – “Abbiamo destinato 100 mila euro a questa ulteriore misura prevista a fine anno per sostenere le famiglie contro la crisi economica dovuta alla pandemia, ma non saranno sufficienti a garantire la copertura delle 287 richieste approvate e inserite nell’elenco degli aventi diritto”, spiega Gabriella Demuro, assessora ai Servizi Sociali, a proposito contributo straordinario una tantum di fine anno messo a disposizione dal Comune a favore di singoli o famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19.  “Il primo impegno dell’anno, quindi, sarà quello di recuperare altri fondi, comunali o esterni, per garantire a tutti il contributo promesso. Non ci aspettavamo – ammette l’assessora – un’adesione così massiccia. Significa che, a conti fatti, oltre alle consuete richieste di aiuto che riceviamo tutti gli anni, sono molte più del previsto le famiglie che hanno visto ridursi sensibilmente il reddito a causa di una stagione turistica drammaticamente ridotta. I lavoratori stagionali e l’intero comparto del turismo e del commercio hanno pagato un prezzo pesante per gli effetti negativi del Covid-19 la scorsa estate”. Delle 381 domande pervenute, 287 sono regolari e riscontrabili, mentre 27 sono in fase di accertamento dei requisiti richiesti, le restanti sono pervenute fuori termine massimo. Dall’inizio della pandemia a oggi, il Comune di Arzachena ha destinato in totale 495 mila euro alle misure economiche a sostegno di famiglie e aziende in crisi a causa dell’emergenza Covid-19, di cui 160 mila euro per l’erogazione di buoni spesa e contributi alle famiglie e 335 mila euro per contributi a 391 Partite Iva. 

Pubblicato da il 5 Gennaio 2021. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.