,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Il sindaco Ragnedda: “Nessuno verrà lasciato solo”

(Redazione) – “Nessuno verrà lasciato solo”. L’affermazione è del sindaco Roberto Ragnedda in merito alle conseguenze sulla popolazione dell’emergenza Coronavirus. “Il Comune ha anticipato l’erogazione di buoni spesa comunali per far fronte alle prime emergenze già dal mese di marzo, ora ci spingiamo ancora oltre quanto previsto dal Governo. I buoni spesa previsti dall’ordinanza firmata dal Capo della Protezione civile Borrelli, infatti, andranno a categorie non contemplate in ambito nazionale. Spetta ai nostri Servizi sociali tarare le misure sulle reali esigenze del territorio. Inoltre, aggiungiamo un ulteriore contributo di 50 euro a bambino per famiglie con figli da 0 a 3 anni per acquisto di pannolini, latte, ecc. La situazione è in evoluzione”, afferma ancora il sindaco, “forse non risponderemo a tutte le richieste il primo giorno. Ma fino a quando non torneremo alla normalità, metteremo in campo ogni mezzo per sostenere chi ha necessità con nuovi strumenti che, di volta in volta, riterremo efficaci. Ricordo che si può potenziare la rete solidale donando sul conto corrente attivato a supporto degli arzachenesi in difficoltà nel pagamento di bollette, affitti, carburante, legna, ricariche telefoniche”. Il Comune di Arzachena ha attivato un conto corrente per le donazioni; queste le coordinate: IBAN IT 92 Y 01015 84902 000070704813 – Causale “Donazione per aiuti – Arzachena – Emergenza COVID-19”

Pubblicato da il 9 Aprile 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.