,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. La scuola primaria di Cannigione resterà chiusa fino a gennaio per vulnerabilità sismica: i bambini in Via Nanni.

(Redazione) – La scuola primaria di Cannigione resterà chiusa fino a gennaio per lavori di adeguamento della struttura secondo le norme nazionali di vulnerabilità antisismica e scongiurare, così, la perdita di 120 mila euro di finanziamento del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, destinati alla manutenzione ordinaria della sede. L’amministrazione comunale e i dirigenti scolastici hanno optato per lo spostamento delle classi nel plesso della scuola secondaria di primo grado in via Nenni ad Arzachena. “Impossibile spendere i 120 mila euro di finanziamento per la sostituzione di infissi e porte interne e per la revisione degli impianti senza una relazione sulla vulnerabilità sismica della struttura di Cannigione. Sarà un problema per tutte le scuole d’ Italia e che Arzachena ha dovuto affrontare fin da ora, durante un’estate già caotica per la questione Covid-19” spiega il sindaco Roberto Ragnedda. “L’utilizzo dei fondi risulta quindi condizionato. Dalla relazione tecnica predisposta nei mesi scorsi, saranno 270 mila i costi necessari a mettere in sicurezza la scuola contro il rischio sismico, secondo quanto stabilito dal Governo. A gennaio, gli alunni potranno riprendere le lezioni a Cannigione in un edificio totalmente sicuro nel pieno rispetto di tutte le norme nazionali”.

Pubblicato da il 21 Settembre 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.