,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Le dichiarazioni di Claudia Giagoni e Gianmarco Chiri sui “Divini paesaggi”

(Redazione) – “Questo corso è il punto di partenza con cui diamo finalmente concretezza alla convenzione firmata con l’ateneo cagliaritano. Rappresenta un impegno reciproco di crescita costante per la ricerca e per lo sviluppo” spiega la delegata al Governo del Territorio, Claudia Giagoni. “L’inaugurazione di ‘Paesaggi Divini’ è un focus sul nostro paesaggio rurale e sulle cantine vitinivicole aderenti al progetto, Capichera e Vigne Surrau. La maggior parte delle iniziative programmate con la convenzione, come convegni e workshop, sono state sospese momentaneamente a causa della pandemia. Proseguono comunque i lavori di progettazione del master sull’architettura dell’ospitalità”. Il corso di progettazione architettonica, precisa il prof. Gianmarco Chiri, dell’Università di Cagliari, “coinvolge gruppi di studenti nella stesura di 16 progetti esplorativi sulle cantine vitivinicole di Arzachena grazie ai quali amministratori pubblici, aziende e cittadini scopriranno le potenzialità ancora inespresse dei paesaggi rurali e acquisiranno maggiore consapevolezza sulle opportunità di crescita e sviluppo. Dal lato pratico – precisa Chiri – gli studenti svilupperanno dei progetti per edifici di produzione e di accoglienza, vere ‘Cantine d’autore’ in cui il vino diventa protagonista nella promozione del territorio, un po’ come avviene in Toscana, dove la storia del territorio e dei metodi di produzione sono un’attrazione”. L’iniziativa, presentata lo scorso 16 ottobre, vede la partecipazione di 60 studenti del corso magistrale dell’Università di Cagliari ed è la prima iniziativa che scaturisce dalla convenzione stipulata a gennaio tra Comune e Università di Cagliari (Facoltà di Ingegneria Civile e Architettura) per la creazione, nel centro smeraldino, di un Centro Studi Internazionale sui Paesaggi dell’Accoglienza Turistica e per l’attivazione di un Master di Alta Formazione in Architettura dell’Ospitalità.

Pubblicato da il 20 Ottobre 2020. Archiviato in Attualità,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.