,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Ragnedda: col Quatar trattiamo direttamente noi

bdr

(Claudio Ronchi)Un impegno elettorale quello del sindaco Roberto Ragnedda che sta mantenendo, anche nel corso di questi primi nove mesi di amministrazione: quello cioè di rivendicare per il Comune smeraldino i rapporti diretti con i grandi investitori, senza l’intermediazione cagliaritana.

E sul solco di questo orientamento politico lo scorso 15 febbraio non solo ha voluto presenziare, a Olbia, all’incontro istituzionale (con la Regione e il sindaco Nizzi) dell’ambasciatore del Qatar Abdulaziz Bin Ahmed Al Malki Al Jehni, e del responsabile della Qatar Foundation Lucio Rispo, ma ha fatto anche in modo che costoro gli facessero visita, successivamente, in municipio, ad Arzachena. Proprio a sottolineare il rapporto diretto tra il Comune smeraldino e il Quatar.

Un incontro bilaterale, che è durato circa un’ora (il sindaco aveva già incontrato brevemente l’ambasciatore a Roma il 7 novembre scorso), nel corso del quale, ha detto Ragnedda, “ho apprezzato soprattutto la concretezza e il pragmatismo dell’ambasciatore che si è reso disponibile a supportare i nostri progetti, in tutti i campi, partendo dal doveroso coinvolgimento delle professionalità presenti sul territorio, dalla formazione di specialisti, poi salute, ambiente, infrastrutture e turismo”.

La nostra idea di Arzachena e della Costa Smeralda, ha detto il sindaco ai due investitori, “è ben chiara e punta ad uno sviluppo che valorizzi le nostre particolarità ambientali con la creazione di servizi e infrastrutture che al momento non sono adeguati all’affluenza turistica del nostro territorio”.

L’ambasciatore, ha dichiarato il sindaco, “ha particolarmente apprezzato la voglia di fare e l’entusiasmo della nostra giovane squadra ed ha manifestato la volontà di lavorare sinergicamente per trasformare i nostri progetti in realtà”.

Pubblicato da il 19 Febbraio 2018. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.