,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Settantuno gli iscritti alla 1^ Ronde Rally Terra Sarda

Arzachena. Settantuno gli iscritti alla 1^ Ronde Rally Terra Sarda.

La prima edizione della Ronde Rally Terra Sarda si presenta affollatissima con ben 71 equipaggi iscritti. Alta la qualità delle vetture. Tre le potentissime WRC, le regine del Rally, che si presenteranno al via di Porto Cervo. Maurizio Diomedi protagonista assoluto nelle gare isolane e vincitore del Challenge 9^ zona, con Antonello Bosa su Ford Focus WRC. Anche Vittorio Musselli, in testa al campionato sardo, affiancato da Salvatore Mussetti alla guida dell’altra Ford Focus World Rally Car.  A combattere per il podio a bordo della terza Wrc l’equipaggio di Claudio Addis e Alessandro Silecchia su Citroen C4.  A puntare sulle zone nobili della classifica saranno anche Gabriele Lucchesi e Paolo Simoni con la Peugeot 207 Super 2000. Numerosi e desiderosi di podio i piloti sardi che non hanno voluto mancare a una gara che si preannuncia spettacolare. Gli equipaggi isolani e i portacolori della scuderia Porto Cervo Racing con ben 25 concorrenti, anche in questa occasione si sono dimostrati presenti per rendere onore alle gare che si corrono in casa. Attesissimi anche gli stranieri: i francesi con Paul Giudicelli e Berquez Bernoit in gara su Citroen C2.  Il rally alla sua prima edizione, ha attirato persino l’attenzione del misterioso The Climber, per lui piede pesante e voglia di vincere, sono le uniche caratteristiche note. Il simpatico pilota a bordo della Porche Cyman sarà accompagnato dalla sua navigatrice Elisa Finotti. Per chi ha il gusto dei tempi antichi, le auto storiche: Marco Pala con David Pili su Talbot Lotus, Giulio Pes e Nicolino Catgiu su A112 Abart. Tutti gli equipaggi avranno sorprese e strategie per aggiudicarsi il Trofeo Costa Smeralda assegnato al vincitore della Ronde. “Finalmente si corre in Gallura e la risposta dei nostri equipaggi è stata massiccia” – dice entusiasta Dino Caragliu vice presidente  della Porto Cervo Racing mentre fa la conta degli equipaggi – 71 iscritti sono una bella cifra. E’ questa la risposta del territorio che ci ospita, degli addetti ai lavori e dei piloti che è andata ben oltre le nostre più rosee previsioni.  Con le WRC, la Super 2000, la preparazione di tutti gli equipaggi e le verifiche in linea, il via e l’arrivo della gara saranno certamente spettacolari – aggiunge Caraglliu – con le nostre prove speciali insidiose e tecniche è garantita una gara mai vista in uno scenario unico per i paesaggi da sogno, interessante per il percorso, capace di coinvolgere e appassionare “. La Ronde Rally Città di Arzachena numero 1 correrà dal 29 fino al 30 settembre. Alle 08.30 fino alle 14  di sabato 29, in Piazza Risorgimento a Arzachena  nella sede dell’ufficio  del Turismo ci sarà la distribuzione road-book, targhe e numeri gara. Alle 08.30 fino alle 14.00 saranno avviate le verifiche sportive e tecniche sempre a Arzachena in Piazza Risorgimento. Alle 9 partiranno le ricognizioni autorizzate che si concluderanno alle 17. Alle 10.30 e fino alle 15.30 sarà il momento degli shakedown in località le Saline a Cannigione. Alle 18, infine, prenderà il via la Cerimonia di partenza nella stessa Piazza Risorgimento a Arzachena.  La domenica 30 settembre partenza e arrivo a Porto Cervo con le 4 Prove Speciali alle 9.12 – 11.20 – 13.28 – 15.36. In quest’occasione straordinaria di riportare le gare a Porto Cervo la scuderia e il team non dimenticano il navigatore e amico Marcello Orecchioni scomparso in un incidente stradale. A Marcello che amava l’automobilismo leale e la partecipazione sportiva,  la famiglia e la Porto Cervo Racing dedicheranno il premio riservato all’ultimo navigatore arrivato della classifica.  Il trofeo in memoria di Marcello sarà il ricordo di quei valori dell’umiltà e della lealtà che hanno contraddistinto il grande sportivo.

(Venerdì 28 settembre 2012)

Pubblicato da il 28 Settembre 2012. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.