,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arzachena. Specialistica, nuovo pediatra, poliambulatorio, controlli anti-covid per residenti e turisti, commissione tecnica: queste le richieste del consiglio comunale

(Redazione) – Riunito in teleconferenza il consiglio comunale di Arzachena ha votato, all’unanimità, un ordine del giorno, col quale propone di intraprendere una mobilitazione generale e di promuovere le opportune azioni di protesta in quanto ritiene essenziale che nel Comune di Arzachena sia garantita l’efficacia dei servizi sanitari erogati e quindi il diritto alla salute dei cittadini. Dispone poi di impegnare il Sindaco, il Presidente del Consiglio, i capigruppo e tutta l’Amministrazione Comunale a chiedere un immediato intervento della Regione Sardegna e dell’Assessore dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale, affinché vengano risolti i problemi suesposti ed in particolare:

  1. Puntuale applicazione di criteri certi che stabiliscano le ore di specialistica (ortopedia, oculistica, cardiologia, ginecologia) in base al numero di abitanti, nonché la verifica delle reali esigenze in base alla popolazione, al fine di evitare che l’Utenza si debba spostare in altri distretti sostenendo costi economici e sociali;
  2. Verifica dei posti carenti di medicina di base nel nostro Comune, partendo dalla urgentissima nuova nomina del Pediatra di ruolo;
  3. Il rispetto della normativa che stabilisce i tempi di attesa delle visite, partendo dalla risoluzione delle problematiche riguardanti gli aspetti organizzativi e gestionali dovuti alla insufficienza di personale amministrativo presso il Poliambulatorio (vaccinazioni);
  4. Al potenziamento del servizio di continuità assistenziale garantito dalla Guardia Medica  da attivarsi h 24 con la presenza contemporanea di n. 2 medici in servizio e della Guardia Medica Turistica; potenziamento ulteriormente necessario ed urgente per le problematiche legate all’epidemia Covid 19 in corso, che richiede un’estensione in termini temporali del servizio (almeno quattro mesi rispetto ai due attuali), ed un incremento dei medici da prevedere in servizio attivo, così da identificare sul territorio precocemente i casi Covid sospetti, e al tempo stesso decongestionare le strutture ospedaliere;
  5. L’immediata attivazione dell’attività di processazione dei tamponi faringei per la ricerca del coronavirus Covid 19 e dei test sierologici nel Laboratorio Analisi dell’Ospedale Giovanni Paolo II° di Olbia, riferimento del nostro territorio, anche ricorrendo all’ausilio della rete territoriale dei prelievi, già integrata con il Laboratorio pubblico, prevedendo dei punti di prelievo dei tamponi anche nel Poliambulatorio di Arzachena, opportunamente potenziato;
  6. Istituzione di una commissione aperta ad esperti e consulenti esterni tale da supportare e guidare le scelte dell’amministrazione comunale nella fase di emergenza dovuta alla pandemia da Covid – 19 sia in materia sanitaria che di pianificazione sociale ed economica.
Pubblicato da il 25 Aprile 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.